Land Rover Defender 2.000.000: esemplare unico

Debutterà al Goodwood Festival of Speed; a dicembre andrà a un’asta benefica di Bonhans. La Defender 2.000.000 è stata realizzata interamente a mano.

Land Rover Defender 2.000.000: esemplare unico

Tutto su: Land Rover Defender

di Francesco Giorgi

22 giugno 2015

Debutterà al Goodwood Festival of Speed; a dicembre andrà a un’asta benefica di Bonhans. La Defender 2.000.000 è stata realizzata interamente a mano.

Come celebrare il veicolo fuoristrada più famoso d’Europa, che contende alla altrettanto leggendaria Jeep Willys MB42 il ruolo di “offroad – simbolo” di tutti i tempi? Risposta: con una edizione speciale, che racchiuda in sé tutti gli atout storici del modello. Ecco spiegata, in estrema sintesi, la inedita Land Rover Defender 2.000.000, edizione celebrativa della duemilionesima Defender ad essere uscita dalle linee di produzione di Solihull dal 1948. La vettura, svelata in queste ore nelle immagini ufficiali, debutterà nei prossimi giorni all’imminente Goodwood Festival of Speed, che si aprirà giovedì 25 per concludersi domenica 28 giugno. La particolarità di questa edizione speciale sta nel fatto che non è stata realizzata in serie limitata, ma in esemplare unico destinato ad opere di beneficenza: dopo l’anteprima di Goodwood, la Land Rover Defender 2.000.000 sarà messa all’asta da Bonhans, il prossimo dicembre, e il ricavato della vendita andrà a favore dei partner umanitari di Land Rover, la “International Federation of Red Cross and Red Crescent Societies” e la “Born Free Foundation”.

Molti elementi, nella Land Rover Defender 2.000.000, sono stati progettati per ricordare al vasto pubblico di appassionati la storia del modello: quasi come un museo viaggiante, la vettura mette in evidenza caratteristiche del corpo vettura assolutamente uniche. A cominciare dalla tinta carrozzeria in “Indus Silver” (colorazione non presente nella normale tavolozza dei colori) a effetto satinato, una scelta dettata dalla volontà di rendere ancora più unica questa Defender. Per creare un lussuoso contrasto con la verniciatura della carrozzeria, la Defender 2.000.000 presenta numerosi accenti in nero lucido: codolini passaruota, tetto, le classiche cerniere porta esterne, la mascherina anteriore, i gusci degli specchi retrovisori e la finitura dei cerchi in lega “Santorini” dal disegno a cinque razze sdoppiate. Una particolarità che, appunto, rende unica la Land Rover Defender 2.000.000 e contribuisce a ricordare la storia e la genealogia della famiglia Defender (dalla prima serie del 1948) è l’incisione della mappa di Red Wharf Bay (l’insenatura dell’isola di Anglesey, nel Galles, dove nel 1947 fu disegnata, nella sabbia, la prima forma di Land Rover, e dove lo scorso gennaio è stata creata una sagoma, lunga ben un chilometro, di Land Rover: un record da Guinness dei Primati per il più grande esemplare di Sand Art mai prodotto nel Regno Unito) incisa su una lastra di alluminio e collocata al parafango sinistro, e che crea un singolare contrasto con la verniciatura satinata del corpo vettura. Un altro rimando all’unicità di questo esemplare trova posto nella targhetta identificativa del modello, posta come sempre nella parte posteriore della vettura, che inalbera il classico “Land Rover Solihull – England” con in più le due date “1948 – 2015” e l’indicazione “No. 2.000.000”.

Anche l’abitacolo, che nell’impostazione generale mantiene l’identità dell’attuale Defender, ha ricevuto una esclusiva dose di attenzioni: anche ai sedili in pelle compare, incisa, la mappa di Red Wharf Bay, e ai poggiatesta sono state ricamate le identificazioni “Number 2.000.000”. Alla base del sedile conducente è stata collocata una targhetta in alluminio che riporta incisi i nomi e le firme dei dipendenti Jaguar – Land Rover che sono stati coinvolti nella realizzazione, interamente a mano, di questa “one-off” destinato a lasciare una profonda traccia di sé nella storia di Land Rover. I riferimenti alle origini del modello sono riscontrabili anche nella targa, “S90 HUE”, chiaro riferimento alla “HUE 166” che identificava la primissima Land Rover di pre – produzione.

La Land Rover Defender 2.000.000, dopo la première al Goodwood Festival of Speed, sarà impegnata in un tour internazionale nei principali eventi automotive, prima di essere messa all’asta di beneficenza che sarà curata da Bonhans.