Rally di Gran Bretagna: le Citroen C3 WRC non temono il fango

Gli equipaggi di Citroen Total Abu Dhabi WRT sono riusciti a prendere confidenza con il difficile terreno che caratterizzerà il Rally di Gran Bretagna.

Citroen Racing ha iniziato da protagonista lo shakedown del Rally di Gran Bretagna che si è svolto nella foresta di Clocaenog, dove gli equipaggi delle Citroen C3 WRC hanno iniziato a prendere confidenza con il fango del tracciato che potrebbe caratterizzare anche le altre prove speciali del penultimo appuntamento del Campionato del mondo di rally.

La speciale di messa a punto – lunga 3,32 km – ha dato bene l’idea ai vari team delle difficoltà e delle insidie che si nasconderanno nell’intero percorso. Basti infatti pensare che dopo i primi passaggi  il fango che si era accumulato ha reso sempre più difficoltoso il miglioramento dei tempi registrati. Nelle prime ore della mattina, Craig Breen e Scott Martin hanno effettuato quattro passaggi segnando il nono tempo (2’01’’6).

“Al primo passaggio ho avuto un ottimo feeling con la vettura. Dopodiché il fango ha cominciato ad accumularsi ed è diventato sempre più difficile tenere la strada. – ha dichiarato Craig Breen  che ha aggiunto –  Siamo riusciti a provare molte cose. Credo che il set up sia buono, sia per i primi passaggi nelle speciali sia per i secondi. Mi sento pronto. Conosco bene le strade e spero che il meteo non ci penalizzi. Se è troppo asciutto, sarà complicato recuperare il vantaggio dei primi”.

Kris Meeke e Paul Nagle sono invece stati costretti a ricorrere alle “cure “dell’assistenza dopo solo due giri per modificare il set up delle loro C3 WRC. Successivamente sono ripartiti per il terzo passaggio che risulta obbligatorio per effettuare il cambio del copilota. Quest’ultimo importante ruolo è stato preso da Stuart Pollitt, giornalista della BBC, che ha avuto l’onore di provare la grande emozione di partecipare al Campionato del Mondo.

“Stamattina non sono riuscito a preparami come avrei voluto. Il set up scelto per lo shakedown non era adatto alle condizioni stradali e sono dovuto tornare all’assistenza per apportare delle modifiche. Il tempo di tornare in pista e le condizioni erano cambiate di nuovo, quindi non sono riuscito a migliorare il mio tempo. Adesso non vedo l’ora di cominciare”, queste le parole di Kris Meeke a margine della prova.

Infine, al rientro della prova, Khalid Al Qassimi ha potuto effettuare ben cinque passaggi in mattinata. “Per me si è trattato di prendere confidenza con il fango, perché era da molto che non guidavo in queste condizioni. –  ha detto Khalid Al Qassimi che ha continuato –  Ho provato diverse mappature per  differenziale e acceleratore e dovremo lavorarci su. Mi aspetto un rally complicato, con condizioni molto diverse da un passaggio all’altro».

La competizione vera e propria partirà questa sera:  la prima vettura lascerà il via alle 19:00 locali e gli equipaggi disputeranno la PS1 nell’ippodromo di Tir Prince, vicina a Conwy.

Stellantis al Milano Monza Motor Show 2021 Vedi tutte le immagini
Altri contenuti

Elettrificazione “per tutti” e nuovi servizi alla mobilità al centro della rassegna lombarda che costituisce un’importante manifestazione per la ripartenza dell’intera filiera automotive dopo l’emergenza sanitaria.