WRX: Peugeot si prepara all’ultima gara europea

La prova tedesca si svolgerà su un tracciato molto tecnico che presenta anche l’insidia delle condizioni meteo mutevoli ma il team Peugeot Totale è molto motivato.

WRX: Peugeot si prepara all’ultima gara europea

di Valerio Verdone

12 ottobre 2018

Il Campionato del Mondo FIA di Rallycross WRX è arrivato alla penultima gara che si disputerà in Germania, precisamente sul circuito di Estering, nel nord del Paese, vicino Amburgo, e che da sempre vede la partecipazione di molti appassionati. E’ la corsa che precede l’ultimo appuntamento in Sudafrica previsto a novembre, ma intanto il Team Peugeot Total è pronto ad affrontare le condizioni meteo mutevoli e piovose dell’autunno tedesco.

Tutto procede secondo i piani della squadra del Leone e anche nella corsa disputata in Texas sia Sébastien Loeb che Timmy Hansen sono arrivati in finale. Quindi, il team si dimostra competitivo e al contempo continua ad imparare e a sviluppare la 208 WRX Evo. Anche Kevin Hansen sta crescendo bene agonisticamente e non vede l’ora di mettersi alla prova su di un tracciato tecnico e vario, in termini di velocità e di grip, che richiede una guida aggressiva. Nello specifico, il circuito è lungo 952 metri, presenta una larghezza variabile tra 10 e 16m, ed è composto al 60% da asfalto e al 40% da terra.

A tal proposito Sébastien Loeb ha dichiarato: “la prova del WRX in Germania non è facile. È un circuito su cui si fanno molti voli perché c’è pochissima aderenza, sia sull’asfalto che su terra, e ciò complica abbastanza le cose. La pista è abbastanza stretta ma è interessante. Se devo essere sincero, non è il mio circuito preferito ma, in ogni caso, con le ultime evoluzioni della Peugeot 208 WRX, speriamo di essere competitivi e di ottenere dei buoni risultati. Come al solito, l’obiettivo è disputare un weekend pulito dall’inizio alla fine e di evitare di rimanere bloccati nel traffico sin dalla prima qualifica: è la chiave del successo nel rallycross. I progressi che abbiamo fatto a livello di sviluppo della vettura sono incoraggianti; gli ingegneri e i meccanici lavorano sodo e spero che saremo in grado di concretizzare tutto questo lavoro sulla pista di Estering”.

Tutto su: Peugeot 208