E' il momento della Dacia Duster

Arriva sul mercato l'attesa Dacia Duster, modello che porta la filosofia low cost nel segmento dei SUV. Allestimento essenziale a 11.900 euro

Arriva sul mercato la Dacia Duster

Altre foto »

Dopo la presentazione al Salone di Ginevra, arriva finalmente nelle concessionarie la Dacia Duster, SUV che inaugura la filosofia "low-cost" in un segmento spesso accusato, non sempre a ragione, di lussuosi sprechi e scarsa sostenibilità ambientale.

La Duster si propone come una soluzione alla portata di tutte le tasche che coniuga l'abitabilità tipica del segmento C alla mobilità su qualsiasi fondo stradale, con il plus della guida rialzata. Le dimensioni sono compatte, caratteristica che la rendono adatta ad un facile utilizzo nell'off-road così come nei più caotici centri urbani. La lunghezza è infatti pari a 4,31 metri e la larghezza a 1,82.

Prima di tutto il prezzo

Senza voler sminuire le qualità della Duster, il suo punto di forza rimane il prezzo di listino, che risulta inferiore - e non di poco - a quello di tutte le sue dirette concorrenti. Si parte da 11.900 euro per l'allestimento Duster, disponibile solo con la motorizzazione 1.6 110 CV 4x2. Rinunciando quindi alla trazione integrale, ai cerchi in lega, al climatizzatore (ordinabile a richiesta) e ad un'estetica più curata, ci si porta a casa spazio per cinque persone e tanti bagagli, al costo di una city car.

L'allestimento superiore Ambiance (che offre in più gli airbag per la testa, gli alzacristalli elettrici anteriori, le barre nere sul tetto e alcuni dettagli interni satinati) viene proposto ad un prezzo che va dai 12.700 euro della motorizzazione benzina 1.6 e trazione 4x2 ai 16.700 euro dell'unità diesel 110 CV FAP con trazione integrale.

L'allestimento più ricco Laureate (computer di bordo, climatizzatore, fendinebbia, panca posteriore frazionabile e cinture regolabili in altezza) parte dai 13.900 euro della motorizzazione base per arrivare ai 17.900 euro della diesel 1.5 dCi 4x4. Le versioni con la sola trazione anteriore costano 2.000 euro in meno.

Tra gli optional sono disponibili quattro pacchetti di accessori, ad un prezzo piuttosto contenuto. Il Pack Adventure, che prevede dettagli estetici e protezioni per la carrozzeria, è offerto a 550 euro; il Pack Modularità, che comprende i sedili posteriori frazionabili e le cinture regolabili in altezza, costa invece 250 euro ed è già compreso nella versione Laureate; il Pack Look (cerchi in lega da 16'', carenature e pedane laterali, barre sul tetto, specchietti satinati e vetri scuri) e il Pack Cuoio sono offerti entrambi a 600 euro.

Tra le opzioni singole segnaliamo l'indispensabile climatizzatore manuale (di serie sulla Laureate) disponibile a 850 euro, l'ESP a 350 euro, la radio CD MP3 con comandi al volante a 300 euro e la vernice metallizzata a 350 euro.

Anche mantenerla costa poco

Sulla nuova Duster gli intervalli della manutenzione programmata sono stati allungati, rendendo così molto competitivi i costi di gestione. La sostituzione del filtro dell'aria è fissata a 90.000 km o 4 anni sulla versione benzina mentre quella del filtro del gasolio a 60.000 km.

Il cambio olio sia sulla motorizzazione dCi 110 CV che sulla 1.6 16V 110 CV è previsto dopo 30.000 km o 2 anni.

Motorizzazioni e cambio

Le due unità che costituiscono la gamma sono disponibili sia in abbinamento alla trazione anteriore sia alla trazione integrale. Entrambe derivano dalla gamma Renault e rispettano la normativa antinquinamento Euro5.

Il benzina 1.6 16V eroga una potenza di 110 CV (77 kW) e una coppia massima di 148 Nm a 3.750 giri. Il consumo dichiarato nel ciclo misto si attesta a 7,5 l/100km nella versione 4x2 e a 8 l/100km nella versione 4x4.

Il diesel 1.5 dCi sviluppa anch'esso 110 CV (80 kW) ed è dotato di filtro antiparticolato FAP. Particolarmente ridotti i consumi con un dato dichiarato di 5.3 l/100km e 139 g/km di CO2 per la versione 4x2 e rilevazioni solo di poco superiori per la 4x4 (5.6 l/100km per 145 g/km di CO2).

Tutta nuova è la trasmissione TL8 a 6 rapporti che è studiata appositamente per l'utilizzo fuoristradistico e consente di avanzare su terreni accidentati ad una velocità molto ridotta: il primo rapporto è infatti davvero molto corto (5,79 km/h per 1000 giri/min), una soluzione che consente di limitare il numero di ingranaggi e quindi la massa della trasmissione.

Trazione integrale in tre modalità

Il sistema di trazione integrale, che utilizza una tecnologia sviluppata da Nissan, prevede tre modalità di ripartizione della coppia motrice tra i due assi, selezionabili dal conducente con un apposito comando situato nella parte centrale della plancia.

La modalità Auto è un programma sviluppato per garantire un compromesso tra trazione ottimale e buon comportamento stradale con consumi ridotti: la coppia è infatti ripartita normalmente alle ruote anteriori e solo in situazioni di scarsa aderenza viene trasferita anche a quelle posteriori grazie ad un convertitore di coppia elettromagnetico.

Lock permette al guidatore di avere una trasmissione su tutte e quattro le ruote in ogni condizione. Questa modalità adatta anche la gestione elettronica del motore e della frenata alla trazione integrale permanente.

Infine la modalità 2WD blocca la trasmissione alle ruote anteriori, ed è il programma ideale per ottenere percorrenze ridotte e minori emissioni di CO2.

Costa poco, ma è anche sicura?

La Dacia Duster propone una dotazione di sicurezza di buon livello, travasando su questo modello l'esperienza e gran parte dei dispositivi del Gruppo Renault. Per quanto riguarda la sicurezza attiva tutte le versioni sono equipaggiate di serie con il sistema ABS di ultima generazione con il ripartitore elettronico di frenata EBV e l'assistenza alla frenata d'emergenza AFE. A richiesta poi è disponibile il controllo elettronico della stabilità ESP e l'antipattinamento ASR.

Per quanto riguarda invece la sicurezza passiva sono montati di serie i due airbag frontali per conducente e passeggero e le cinture di sicurezza con limitatori di carico. A seconda delle versioni sono disponibili anche gli airbag laterali per la testa.

Se vuoi aggiornamenti su DACIA DUSTER inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Tomelleri | 23 aprile 2010

Altro su Dacia Duster

Dacia Duster 1.6 GPL, prezzi e primo contatto
Ultimi arrivi

Dacia Duster 1.6 GPL, prezzi e primo contatto

Al volante della Dacia Duster spinta dalla nuova motorizzazione benzina 1.6 da 115 cavalli gpl. Grazie al gas calano i costi e aumenta l'autonomia.

Dacia Duster Black Shadow: serie speciale ricca ed elegante
Ultimi arrivi

Dacia Duster Black Shadow: serie speciale ricca ed elegante

La nuova serie speciale della Duster sfoggia un’estetica elegante e alla moda, abbinata ad una dotazione di livello superiore.

Dacia Duster Black Touch: top di gamma in Francia
Anteprime

Dacia Duster Black Touch: top di gamma in Francia

Destinato al mercato transalpino, il SUV compatto arriva in un nuovo allestimento full optional abbinabile alle motorizzazioni benzina e diesel.