Nuova Seat Leon 2017: primo contatto

L’auto più venduta della casa spagnola cambia pelle e contenuti che vanno ad aumentare l'offerta tecnologica e la sicurezza.

Seat Leon rappresenta uno dei pilastri della casa spagnola che dopo aver lanciato il nuovo SUV Ateca ha presentato alla stampa internazionale il restyling della terza serie. La berlina di Martorell viene prodotta dal 1999 e rappresenta attualmente il modello Seat più venduto. Una simile vettura di successo non si può certo stravolgere ma ha solo bisogno di qualche ritocco: a Barcellona si è mostrata con un look aggiornato che comprende cambiamenti sottili ma visibili con linee più decise e definite per un'immagine maggiormente slanciata. Nuovo il design dei paraurti frontali e posteriori e la griglia anteriore con cornice cromata, allungata di 40 mm per aumentare le dimensioni percepite.

Balzano all'occhio i nuovi proiettori con nuovi gruppi ottici anteriori e posteriori dotati di tecnologia full LED utilizzata anche per gli indicatori di direzione, ora integrati nel gruppo ottico, e per i fendinebbia. Debuttano tre nuovi colori carrozzeria e nuovi cerchi in lega per esaltare ancor di più la sportività della vettura. All'interno, l'intensità dei LED dell'illuminazione ambiente può essere regolata in otto tonalità diverse a seconda delle preferenze del guidatore grazie al nuovo schermo da 8", che ha consentito l'eliminazione di diversi pulsanti rispetto al modello precedente. Introdotti anche il freno di stazionamento elettrico e il sistema keyless denominato Kessy.  

Al volante la formula Leon, come è chiamata in Seat, si conferma vincente: comfort e tecnologia a cui si sommano design, dinamismo, piacere di guida e semplicità d'uso. Proprio questi ultimi aspetti sono quelli che ci hanno maggiormente convinto. Aggiungeteci una Ateca dentro la Leon quando si parla di nuovi sistemi e il puzzle è completo: una nuova consolle centrale alta e più pulita della precedente ospita l'intero sistema di connettività già visto sul SUV iberico e l'abitacolo si presenta accogliente fino a tra otto varianti d'illuminazione d'ambiente. Buono lo spazio per le gambe dei passeggeri più alti nei sedili posteriori mentre il peso è compreso tra 1277 e 1435 kg a seconda delle versioni con un bagagliaio che va dai 380 litri di volume fino ai 587 della ST (482 per la versione a metano), tra i più ampi della categoria, con una soglia a 72 cm da terra.

La gamma di propulsori include diesel, benzina e metano con un range di potenza compreso tra i 90 e i 184 CV con l'inedita combinazione del 2.0 TDI da 150 CV con la trazione integrale 4Drive e il Cambio automatico DSG. Sulla Seat Leon ST 5 porte 1.4 TSI Act 150 CV Xcellence che abbiamo provato si apprezzano materiali interni più gradevoli, dai sedili al volante. Il motore 1.2 da 150 CV, lo stesso del Gruppo Volkswagen che equipaggerà anche la nuova Golf, ha davvero sorpreso: docile e armonioso ma allo stesso tempo prestante e decisamente silenzioso, merito del propulsore ma anche di un'insonorizzazione dell'abitacolo migliorata. Grazie a una coppia di 250 Nm, che inizia a farsi sentire dai 1500 giri, l'accelerazione da 0 a 100 km/h è notevole, 8,2 secondi per un consumo dichiarato di circa 5 litri per 100 km. Preciso il cambio manuale da 6 marce, buona alternativa al Cambio automatico DSG: i rapporti sono ben calibrati e in sesta marcia a 130 km/h non si superano i 3000 giri. Per chi volesse scegliere un motore diesel, un buon compromesso è rappresentato dal nuovo motore 1.6 TDI 115 CV, dove la coppia massima di 250 Nm entra in azione dai 1500 ai 3250 giri ma dà il meglio al superamento dei 2000 con un consumo medio dichiarato di 4,0/4,3 l/100 km.  

La nuova Seat Leon dispone di tutti i sistemi di assistenza alla guida disponibili sulla nuova Seat Ateca tra cui spicca il Traffic Jam Assist: la vettura effettua le manovre, accelera e frena automaticamente entro i limiti del sistema fino a circa 60 km/h mantenendo inoltre l'auto nella corsia corretta rendendo la guida più rilassante. Previsto anche il Cruise Control adattivo controllato via radar, in grado di frenare automaticamente a con riconoscimento dei pedoni fino a 65 km/h. Le sensazioni alla guida sono buone e anche a velocità sostenuta la tenuta della vettura è considerevole: la regolazione attiva dell'assetto (Dcc) contiene al minimo il Rollio mentre le sospensioni assorbono bene dossi e asperità dell'asfalto. Lo sterzo servoassistito elettricamente risponde in modo preciso e abbastanza diretto. La frenata risulta potente ma modulabile. A non convincere in pieno sono il computer di bordo inserito nel cruscotto, che appare un po' troppo piccolo per rispetto ai ben visibili contachilometri e tachimetro, in attesa del cruscotto interamente digitale che dovrebbe arrivare il prossimo anno. Inoltre la plancia ospita un navigatore che a volte fatica a ricevere input e la visibilità in retromarcia non è elevata.

La nuova Seat Leon verrà proposta in tre allestimenti: sparisce la versione base Reference, poco apprezzata dalla clientela, e si parte con la già ben equipaggiata Style fino alle top di gamma FR, per i più sportivi, e Xcellence, una nuova variante distintiva che punta su comfort, eleganza e tecnologia: oltre a comodi rivestimenti (Alcantara e pelle a richiesta), presenta finiture e illuminazione ambiente multicolore oltre al nuovo battitacco in alluminio Xcellence, il pacchetto di illuminazione interna a LED e il sistema di apertura e accensione Keyless. Le carrozzerie disponibili al lancio saranno la 5 porte e la ST (Station wagon che ha raggiunto quasi il 35% delle vendite complessive della gamma) mentre successivamente arriveranno la 3 porte SC (Sport Coupé) e la X-Perience che per la prima volta ospiterà la trazione anteriore.

Arriverà in un secondo momento, a febbraio 2017, anche la Cupra da 300 CV con trazione anteriore per la versione SC e trazione integrale per la ST: "Leon é l'auto che ha segnato il cambio di passo per Seat: ci ha permesso di passare dalle vetture piccole alle medie dando sostenibilità al nostro business - ha spiegato in conferenza stampa Giampiero Wyhinny, direttore Seat Italia -. Non per niente é il modello che ha venduto di più nella storia del marchio e ci ha aperto le porte anche al mondo business: da quello del libero professionista fino alle grandi flotte e alle forze dell'ordine con le auto di polizia e carabinieri. Con la nuova gamma puntiamo a crescere ulteriormente soprattutto nelle versioni a benzina (solo il 12% del venduto) in attesa della Seat Leon Cupra, la Cupra più potente di sempre".

Da non dimenticare l'offerta per le flotte: le versioni Business e Business high presentano un vantaggio cliente rispettivamente del 35% e del 60%. Quest'ultima, oltre a navigatore satellitare, vernice metallizzata e sensori di parcheggio posteriori, comprende tra le altre cose il Seat Full Link, che spalanca le porte a smartphone, Apple CarPlay e Android Auto, Seat Full Led e infine il Connectivity Box, utile per ricaricare il cellulare in modalità wireless.

La nuova Seat Leon sarà disponibile presso le concessionarie all'inizio del 2017, mentre la fase di prevendita partirà già alla fine dell'anno. I prezzi partono da 20.300 euro per la versione di accesso 1.2 TSI da 86 CV (adatta ai neopatentati insieme alla 1.6 TDI 90 CV) in allestimento Style. Il 1.6 TDI 115 CV è proposto a 22.850 euro. mentre le versioni Business vanno da un prezzo di 23.600 euro del 1.6 TDI 90 CV fino a un massimo di 26.850 euro per il 1.4 TGI benzina/metano da 110 CV e cambio DSG. Ci saranno due weekend di porte aperte durante il mese di febbraio che anticiperanno l'arrivo della nuova Seat Ibiza, il terzo pilastro della casa, previsto - con tutta probabilità - per il Salone di Ginevra 2017.

Se vuoi aggiornamenti su SEAT LEON inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Altro su SEAT Leon

Seat Leon MY 2017: pronta al debutto
Anteprime

Seat Leon MY 2017: pronta al debutto

In prevendita nelle prossime settimane e su strada dall'inizio 2017, la rinnovata Leon propone un ampio ricorso a tecnologie di nuova generazione.

Seat Leon ST FR by DF Automobile
Tuning

Seat Leon ST FR by DF Automobile

Il tuner tedesco DF Automobile regala maggiore potenza e presenza scenica alla già sportiveggiante station wagon spagnola.

Seat Leon Cupra 290: prezzi da 35.000 euro
Anteprime

Seat Leon Cupra 290: prezzi da 35.000 euro

La versione sportiva della Seat Leon diventa ancora più potente e mette a disposizione una dotazione ricca e tecnologica.