Hyundai Equus Limousine: lusso coreano

Il modello d’alta gamma della Casa asiatica si arricchisce della versione “a passo lungo”

Hyundai Equus Limousine: lusso coreano

di Lorenzo Stracquadanio

06 ottobre 2009

Il modello d’alta gamma della Casa asiatica si arricchisce della versione “a passo lungo”

.

Hyundai prova a giocare la carta della limousine per intaccare il primato delle rivali nel segmento delle ammiraglie d’alta gamma con concorrenti di peso come Mercedes Classe S, Bmw Serie 7, Audi A8 e Lexus LS. Si chiama invece Equus Limousine la nuova versione a passo lungo della Casa coreana; una vettura che riprende esattamente linee e forme della sorella minore Equus – rimarcata la somiglianza nel frontale con la Classe S e nel posteriore con la Lexus LS – ma con qualche differenza nelle dimensioni e negli allestimenti.

Rispetto alla berlina da cui deriva la versione limousine è lunga 36 centimetri in più (5,47 m in tutto): un incremento sostanziale che ha permesso di ottenere un livello maggiore di comfort tradotto in 37,6 centimetri in più di spazio per le gambe degli occupanti. Se a questo si aggiungono un completo sistema elettronico per la regolazione dei sedili posteriori – con raffreddamento e funzione massaggio, sostegno per le gambe e poggiatesta dotati di riscaldamento – il gioco è fatto.

Le motorizzazioni di questa limousine sono di tutto rispetto: un V8 5.0 litri da 420 cavalli, un altro 8 cilindri, da 4.6 litri e 368 cv, e un V6 3.6 litri da 290 cavalli. Il prezzo partirà da 84.764 euro per la versione meno potente per toccare i 91.488 euro circa per quella più esclusiva. La vedremo debuttare nel mercato statunitense, dove Hyundai punta a togliere quote di market share alle rivali europee e giapponesi. La commercializzazione in Europa non è stata però ancora confermata.