Subaru Impreza WRX STI spec C

Si chiama Spec C, monta un 2 litri turbo da 308 CV ed è più leggera della Impreza WRX STI europea. Se ne faranno 900 per il mercato giapponese

Subaru Impreza WRX STI spec C

di Francesco Giorgi

29 luglio 2009

Si chiama Spec C, monta un 2 litri turbo da 308 CV ed è più leggera della Impreza WRX STI europea. Se ne faranno 900 per il mercato giapponese

.

Nei giorni scorsi, la Subaru ha annunciato il “lancio” di una nuova versione della fortunata Impreza WRX STI, la berlina di chiara impostazione sportiva entrata in produzione nel 2007 in sostituzione della versione a 3 volumi che si era costruita una solida reputazione grazie alle vittorie nei rally mondiali.

Il nuovo modello, chiamato Impreza WRX STI Spec C, è una evoluzione sul tema Impreza, alla quale sono stati aggiunte alcune novità alla scocca, all’assetto e all’abitacolo. Realizzata in “serie limitata” a 900 esemplari, la WRC STI Spec C è destinata al mercato giapponese.

Fra le modifiche, da segnalare una notevole riduzione della massa della vettura (circa 70 kg), ottenuta mediante la sostituzione del cofano motore con un elemento in alluminio, finestrature più “sottili”, una lega esclusiva per la realizzazione dei nuovi cerchi da 18″ che montano pneumatici Bridgestone 245/40 R18, una batteria più piccola nelle dimensioni e la sostituzione della ruota di scorta con un kit di riparazione che trova posto nel bagagliaio. All’interno, sono disponibili a richiesta i sedili Recaro rivestiti in Alcantara, mentre per la tinta della carrozzeria sono previste due colorazioni: Sunrise Yellow e Pure White.

Dal punto di vista della meccanica, la Impreza WRX STI Spec C viene equipaggiata con un motore Boxer 2 litri dotato di turbocompressore a turbina Twin Scroll, della potenza di 308 CV (ricordiamo che la Subaru Impreza WRX in Europa viene commercializzata con il 2,5 turbocompresso), il nuovo differenziale a slittamento limitato di tipo meccanico (che va a sostituire il precedente modello Torsen) e, riguardo all’assetto, vengono utilizzate sospensioni più rigide e un impianto frenante Brembo con pinze verniciate in oro.