Peugeot 205 1.9 GTI Gutmann: elaborazione d’altri tempi

Si tratta di un’auto rara e dalle specifiche tecniche ricercate.

Peugeot 205 1.9 GTI Gutmann: elaborazione d'altri tempi

Tutto su: Peugeot

di Valerio Verdone

20 gennaio 2014

Si tratta di un’auto rara e dalle specifiche tecniche ricercate.

Quando una Casa importante come quella del Leone emette un comunicato per celebrare l’arrivo nella filiale italiana di una vettura nata negli anni ’80, si tratta di evento speciale, di un’occasione da enfatizzare e divulgare. Infatti, da oggi è disponibile per la stampa specializzata una rarissima 205 GTI 1.9 Gutmann.

Non si tratta della solita elaborazione relativa alla centralina, stiamo parlando di qualcosa di molto più raffinato, al punto che da noi sono arrivate con il contagocce: solamente 10 esemplari per il mercato italiano.

Infatti, estetica a parte, che si distingue da quella della sorella dell’epoca esclusivamente per i cerchi in lega specifici da 15 pollici con pneumatici 195/50, e per il logo 16V al posteriore, troviamo sostanziali modifiche meccaniche.

Il motore adotta la testata a 16V della 309, poi è stato modificato a livello elettronico, dotato di uno scarico sportivo e di un rapporto della quinta allungato. Inoltre, le sospensioni sono state ribassate di 30 mm, la parte anteriore della vettura ha guadagnato una barra duomi, il disco della frizione è stato rinforzato e sinterizzato e le pastiglie dei freni a disco vantano una mescola speciale.

Tutto questo per gestire al meglio i 160 CV erogati dal 4 cilindri, ovvero 30 CV in più rispetto al motore originale, che su un corpo vettura compatto e leggero si fanno sentire in maniera importante.

Ovviamente, non poteva mancare una caratterizzazione anche per l’interno, che si distingue per la strumentazione con fondo chiaro, per il volante a 3 razze specifico e il pomello del cambio dedicato.

Felici per la scelta di Peugeot, di introdurre nel parco stampa un’auto così particolare e affascinante, elaborata dal noto tuner tedesco, ci auspichiamo di poterla provare quanto prima per rivivere e raccontarvi tutte le emozioni che è in grado di trasmettere.