Audi Q5 by Senner: 213 CV per il 2 litri turbodiesel

Elaborazione non “estrema” per la più piccola Suv Audi: modifiche di dettaglio al corpo vettura, cerchi extralarge e più potenza (ma senza esagerare).

Audi Q5 by Senner: 213 CV per il 2 litri turbodiesel

di Francesco Giorgi

26 agosto 2011

Elaborazione non “estrema” per la più piccola Suv Audi: modifiche di dettaglio al corpo vettura, cerchi extralarge e più potenza (ma senza esagerare).

Arriva dalla Germania e più esattamante da Ingelheim la più recente proposta di personalizzazione su base Audi Q5. Il preparatore Senner ha infatti presentato in questi giorni la sua ultima creazione: una Audi Q5 da 213 CV. La versione scelta è la 2.0 TDI quattro S Tronic che, di serie, equipaggiata con il cambio S tronic a 7 rapporti, sviluppa 170 CV e 350 Nm di coppia.

L’elaborazione effettuata si può definire un classico nel suo genere: corpo vettura leggermente ribassato, adozione di grandi cerchi in lega (che contribuiscono a dare un’immagine massiccia all’insieme) e un incremento delle prestazioni: non eccessivo, ma pur sempre apprezzabile.

Iniziamo dal corpo vettura. La verniciatura scelta è una tinta bicolore in rosso e tabacco metallizzato. Il design viene arricchito con l’adozione di una nuova griglia anteriore, un sottile spoiler sul tetto, in corrispondenza delle cerniere del portellone, e un nuovo paraurti posteriore, rifinito in tinta carrozzeria.

Nell’abitacolo troviamo rifiniture in carbonio per plancia e tunnel centrale abbinati ad uno sgargiante accostamento di colori per il rivestimento dei sedili dove spiccano gli inserti in pelle “orange” che fanno “pendant” con le cuciture di volante e cruscotto e con la bordatura dei tappetini griffati Senner.

La potenza del motore due litri TDI passa da 170 a 213 CV, e la coppia sale a 450 Nm, attraverso la rimappatura della centralina, la sostituzione del filtro dell’aria con un elemento ad alte prestazioni, un aggiornamento alla gestione elettronica dell’acceleratore ed un nuovo impianto di scarico in acciaio inox con terminali da 100 mm.

L’assetto ribassato è stato adeguato all’accresciuta potenza della vettura con l’impiego di cerchi Corniche Monza da 10×22″, che montano pneumatici Vredestein Ultrac Sessanta da 265/35 R 22; l’impianto frenante Brembo si compone di dischi da 380 mm con pinze a sei pistoncini.