Audi Q5 Sportback 2021: caratteristiche, motori, mild hybrid

La gamma SUV Q5, di recente aggiornamento, si arricchisce con l’arrivo della configurazione Coupé: ampio bagagliaio, linee ancora più dinamiche, motore turbodiesel 2.0 ibrido leggero.

Pienamente “in linea” con le strategie di progressivo ampliamento della propria lineup, che si concretizzano anche attraverso una differenziazione delle tipologie di carrozzeria, Audi arricchisce la gamma Q5 2021 – ovvero il modello di fascia SUV più venduto dal marchio di Ingolstadt – recentemente aggiornata e proposta in cinque allestimenti (“base”, Business, Business Advanced, Line, Line Plus) e con prezzi “chiavi in mano” che partono da 53.500 euro – con la variante Sportback

Il debutto è imminente

Audi Q5 Sportback 2021, che condivide con la versione SUV le linee di montaggio messicane di San José Chiapa, esordirà nelle concessionarie italiane dei Quattro Anelli nel primo semestre del 2021. Più avanti verranno comunicati, nei dettagli, gli allestimenti ed i prezzi di vendita.

Motorizzazione mild-hybrid

Sotto il cofano, in fase di “lancio” commerciale Audi Q5 Sportback 2021 viene declinata unicamente in versione turbodiesel “ibrido leggero” 2.0 (40) TDI quattro S Tronic da 204 CV di potenza massima e 400 Nm di coppia massima. Si tratta, in buona sostanza, della variante che contrassegna il debutto della “sorella” SUV. Nessuna differenza, dunque; è tuttavia significativo il ricorso al sistema mild-hybrid, che porta in dote il noto dispositivo 12V ad alternatore-starter RSG azionato a cinghia e collegato all’albero motore, che recupera (immagazzinandola in una piccola batteria agli ioni di litio) l’energia prodotta nella fasi di frenata e di decelerazione, per impiegarla nell’azionamento dei sistemi integrati nella rete di bordo; così come per la funzione “coasting”, ed un più ampio utilizzo dello Start&Stop (il cui azionamento avviene fino a 22 km/h).

Oltre all’adozione del sistema mild-hybrid RSG, l’unità motrice 2 litri turbodiesel di Audi Q5 Sportback 2021 viene provvista del dispositivo “Twin dosing” (adottato nei motori a gasolio di ultima generazione del Gruppo Vag: il debutto era avvenuto, a metà 2019, su VW Passat “new gen”) provvisto di doppia iniezione di urea che viene iniettata a monte dei due sistemi Scr di riduzione catalitica selettiva disposti “in serie”, con l’obiettivo di abbattere ulteriormente le emissioni degli ossidi di azoto.

Tecnologie di trasmissione

Audi Q5 Sportback 2021 viene equipaggiata con il consueto cambio S Tronic doppia frizione a sette rapporti; la trasmissione è integrale permanente a tecnologia Quattro Ultra (ovvero con ripartizione “intelligente” della coppia motrice al retrotreno soltanto quando ciò si renda necessario, e sempre secondo una logica di intervento reattiva e anche predittiva).

Più avanti anche plug-in

Successivamente al debutto commerciale, Audi Q5 Sportback amplierà la propria offerta di gamma con il prossimo arrivo di diverse novità, che riassumiamo di seguito.

  • Un ulteriore step di potenza per la variante turbodiesel MHEV 4 cilindri
  • Un V6 TDI (anch’esso “ibrido leggero”, ma con sistema a 48V)
  • Due versioni benzina mild-hybrid 2.0 TFSI MHEV con sistema a 12V
  • Una versione TFSI Plug-in Hybrid che si articolerà su due livelli di potenza
  • La configurazione sportiva SQ5.

Corpo vettura e capacità di trasporto bagagli

La nuova variante Sport-Utility Coupé di Audi Q5 (4,69 m di lunghezza – dunque 8 mm in più rispetto a Q5 – su un passo di 2.820 mm) mette in evidenza, a livello estetico, il caratteristico sviluppo più rastremato del tetto, che modifica sensibilmente il volume posteriore del veicolo. La dotazione di serie comprende i gruppi ottici Full Led (Audi Matrix Led a richiesta), la fanaleria posteriore OLed (“ereditata” da Audi A8) che permettono la scelta fra tre grafiche luminose, con animazioni “Coming Home” e “Leaving Home” dedicate e un’ulteriore modalità di illuminazione offerta dall’opzione “Dynamic” del sistema “Audi Drive Select” di commutazione dei programmi di guida.  A sua volta, l’allestimento S Line si caratterizza per una finitura specifica della calandra “single-frame”, delle prese d’aria laterali e del paraurti posteriore.

Dodici le tinte carrozzeria in catalogo, e consueto “pacchetto” Look Nero disponibile tra le configurazioni di accessori. I cerchi, da 18” di serie, presentano un portfolio di 21 differenti stili e misure fino a 21” di diametro.

Elevata (anche in considerazione degli ingombri esterni) la capienza utile del bagagliaio: 510 litri nel normale assetto di marcia, e fino a 1.480 litri a sedili posteriori completamente abbattuti. A richiesta, la dotazione può essere integrata con i sedili posteriori “Plus” a regolazione longitudinale ed a schienali regolabili, che permettono un ulteriore aumento (60 litri in più) della capacità massima di carico con cinque persone a bordo.

Digitalizzazione, connettività, infotainment

A bordo di Audi Q5 Sportback 2021 c’è il modulo MMI, condiviso con Q5-restyling, comprendente la piattaforma digitale e multimediale Audi Virtual Cockpit Plus, con quadro strumenti a display Full HD da 12.3” configurabile dal guidatore, attraverso i comandi collocati sul volante multifunzione, attraverso tre differenti visualizzazioni; e infotainment a schermo touch HD da 10.1” provvisto di comandi vocali a riconoscimento di espressioni di uso comune (e, a richiesta, con pacchetto Audi Connect Navigazione & Infotainment Plus sviluppato per sfruttare le conoscenze presenti nel cloud). I sistemi Audi Connect e Audi Connect Plus includono un’ampia suite di servizi online, compresa la tecnologia Car-to-X che permette la condivisione di informazioni sul traffico, sui parcheggi, sugli avvisi di pericolo con altri veicoli. L’interfaccia con gli smartphone avviene attraverso la App MyAudi, sviluppata a sua volta per organizzare e salvare le impostazioni personalizzate, comprese la regolazione del sedile e la climatizzazione, le destinazioni di navigazione più frequenti e i media preferiti.

Sistemi di ausilio attivo alla guida

Di serie, Audi Q5 Sportback 2021 viene fornita di assetto sportivo e sterzo dinamico (adegua, cioè, la demoltiplicazione a seconda dell’angolo di sterzata e adatta la servoassistenza in base alla velocità). Due le tipologie di assetto ottenibili in opzione: la variante più sportiva, con ammortizzatori elettroidraulici regolabili; oppure il set di sospensioni pneumatiche adattive “Adaptive Air Suspension” che permettono di variare fino a 60 mm (45 mm in più e 15 mm in meno) l’altezza minima da terra e, a veicolo fermo, consentono – tramite un pulsante collocato nel bagagliaio – di abbassare di 55 mm il retrotreno, in modo da favorire le operazioni di carico.

Come sempre piuttosto “ricco”, l’assortimento di dispositivi ADAS scelti per equipaggiare Audi Q5 Sportback comprende, fra gli altri:

  • Freno di stazionamento elettromeccanico e assistenza alla partenza
  • Sistema di ausilio al parcheggio “Plus”
  • Cruise control adattivo
  • Traffic Jam Assist
  • Active Lane Assist
  • Predictive Efficiency Assistant
  • Audi Pre-sense city (con sistemi di rilevamento veicoli e pedoni, avviso al guidatore in caso di rischio di collisione e, in caso di necessità, intervento autonomo sulla decelerazione del veicolo per ridurne la velocità ed evitare l’impatto).
Audi Q5 2.0 MHEV: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Audi R8 Green Hell

Altri contenuti