Toyota accusata di "razzismo finanziario"

La casa automobilistica giapponese dovrà rimborsare i clienti di etnia afroamericana ai quali rivolgeva tassi di interesse sfavorevoli.

Toyota accusata di razzismo. L’azienda finanziaria che si occupa del piano finanziario della casa automobilistica, secondo l’agenzia del Governo degli Stati Uniti sul controllo del credito avrebbe discriminato gli afroamericani poiché i tassi di interesse rivolti a queste persone erano meno favorevoli.

 

La Toyota ha smentito parlando di errore involontario ma nonostante ciò ha negoziato la multa milionaria che gli è stata commissionata ma non solo: adesso la casa giapponese dovrà rimborsare tutti i clienti vittime del “razzismo finanziario”. Un fondo di quasi 20 milioni di dollari è già stato istituito.

Se vuoi aggiornamenti su TOYOTA ACCUSATA DI "RAZZISMO FINANZIARIO" inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giovanni Mercadante | 05 febbraio 2016

Vedi anche

Gruppo Volkswagen, vendita di Ducati in vista?

Gruppo Volkswagen, vendita di Ducati in vista?

Reuters: "In corso contatti tra il colosso di Wolfsburg e la società di consulenza Evercore"

Wrap advertising: se l’auto ha la pubblicità

Wrap advertising: se l’auto ha la pubblicità

Una formula che consente di ottenere un vantaggio economico accettando di incollare delle pellicole pubblicitarie sulla propria auto.

Gare clandestine nella provincia di Modena: tragedia sfiorata

Gare clandestine nella provincia di Modena: tragedia sfiorata

Una donna racconta: "Centrata in pieno da una Ferrari sulla Modena-Sassuolo, viva per miracolo"