Toyota accusata di "razzismo finanziario"

La casa automobilistica giapponese dovrà rimborsare i clienti di etnia afroamericana ai quali rivolgeva tassi di interesse sfavorevoli.

Toyota accusata di razzismo. L’azienda finanziaria che si occupa del piano finanziario della casa automobilistica, secondo l’agenzia del Governo degli Stati Uniti sul controllo del credito avrebbe discriminato gli afroamericani poiché i tassi di interesse rivolti a queste persone erano meno favorevoli.

 

La Toyota ha smentito parlando di errore involontario ma nonostante ciò ha negoziato la multa milionaria che gli è stata commissionata ma non solo: adesso la casa giapponese dovrà rimborsare tutti i clienti vittime del “razzismo finanziario”. Un fondo di quasi 20 milioni di dollari è già stato istituito.

Se vuoi aggiornamenti su TOYOTA ACCUSATA DI "RAZZISMO FINANZIARIO" inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giovanni Mercadante | 05 febbraio 2016

Vedi anche

Bugatti Chiron choc: 0-402 Km/h e stop in meno di un minuto

Bugatti Chiron choc: 0-402 Km/h e stop in meno di un minuto

L'indiscrezione su Twitter rilasciata da Dan Prosser

Nurburgring, i migliori momenti del 2016

Nurburgring, i migliori momenti del 2016

Drift, incidenti e clamorosi errori: la clip che raccoglie il meglio (e il peggio) di quanto visto sullo storico circuito tedesco

In vendita la Ferrari di Donald Trump

In vendita la Ferrari di Donald Trump

La F430 acquistata nel 2007 dal presidente americano sarà messa all'asta