Pikes Peak 2011 a Nobuhiro Tajima, con record

Il veterano della Pikes Peak Nobuhiro Tajima ha vinto l’edizione 2011 della corsa in salita, scendendo sotto i 10 minuti e ottenendo un nuovo record.

Pikes Peak 2011 a Nobuhiro Tajima, con record

di Giuseppe Cutrone

28 June 2011

Il veterano della Pikes Peak Nobuhiro Tajima ha vinto l’edizione 2011 della corsa in salita, scendendo sotto i 10 minuti e ottenendo un nuovo record.

È andata al giapponese Nobuhiro Tajima la vittoria nell’edizione 2011 della Pikes Peak, la celebre gara in salita che ogni anno si disputa sulle pendici delle Montagne Rocciose nello stato del Colorado. Il pilota giapponese ha vinto alla guida della Suzuki SX4 Monster Sport Hill Climb Special 2011 ed è stato il primo, in tutti gli 89 anni di storia della competizione, ad andare sotto il muro dei 10 minuti, staccando un tempo record di 9:51.278.


Tajima ha così raggiunto il suo sesto successo di fila alla Pikes Peak, un traguardo che conferma sempre più il veterano pilota asiatico nella storia di questa particolare corsa. Inoltre, nell’edizione appena conclusa, egli ha superato il record precedente fatto registrare da se stesso nell’edizione di quattro anni fa, quando era riuscito a completare il difficile percorso in 10:01.148.


Il quasi sessantenne pilota giapponese deve condividere il merito di tale successo anche con la sua Suzuki SX4, che ha affrontato in relativa scioltezza le curve e le salite del Pikes Peak grazie alla potenza del suo V6 di 3.1 litri con doppio turbo, in grado di scaricare a terra la bellezza di 910 cavalli, ma con la conseguente difficoltà per il pilota di gestire una simile potenza in condizioni d’aderenza tutt’altro che ideali.