Pronto a partire il Campionato Italiano GT

Campionato Italiano GT: primo appuntamento a Misano il 25 Aprile per un evento che vedrà impegnate le vetture dei marchi più blasonati

Sarà la pista di Misano ad aprire le danze del Campionato Italiano Gran Turismo il prossimo 25 Aprile per un evento che vedrà impegnate le vetture dei marchi più blasonati. Infatti, si daranno battaglia tra i cordoli Ferrari, Porsche, Lamborghini e Maserati. Al momento sono circa 30 gli equipaggi iscritti al campionato: è il segnale di una formula indovinata che raggruppa sulla griglia di partenza vetture di classi differenti.

Quest'anno nella categoria GT2 le auto da battere saranno ancora le Porsche 911 GT3 RSR che saranno impegnate a respingere gli attacchi delle Ferrari F430. Le "rosse" saranno grandi favorite nella classe GT3, dove si troveranno a competere con le agguerrite Audi R8 LMS e le sempre valide Porsche 911 GT3 R.

Grande interesse per la categoria GT CUP nella quale oltre alle Ferrari e alle Porsche in allestimento monomarca, scenderanno in pista anche le performanti Lamborghini Gallardo LP del Supertrofeo. Ancora da definire la classe GT4 che annovera al momento, solamente una Maserati Grand Sport.

Tra tre domeniche inizierà la sfida per togliere lo scettro del vincitore al team Autorlando che ha conquistato il titolo nella passata stagione con Francisco Cruz Martins.

Se vuoi aggiornamenti su PRONTO A PARTIRE IL CAMPIONATO ITALIANO GT inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 08 aprile 2010

Vedi anche

F1: la Williams conferma il ritorno di Massa

F1: la Williams conferma il ritorno di Massa

Un ritiro che di fatto... non c'è mai stato: per sostituire Bottas approdato in Mercedes, la Williams sigla un contratto con il driver paulista.

Dakar 2017, si conclude con il trionfo Peugeot

Dakar 2017, si conclude con il trionfo Peugeot

Storica tripletta per la 3008DKR nella difficile maratona motoristica

Dakar 2017: annullata la nona tappa

Dakar 2017: annullata la nona tappa

La decisione è stata presa per colpa del brutto tempo