Formula 1: Apple potrebbe rilevare le quote di maggioranza

La notizia arriva direttamente dal blog del noto giornalista Joe Saward.

La notizia è di quelle importanti perché, a quanto pare, ci sarebbero indiscrezioni in merito ad un interesse della Apple per la Formula 1. E non si tratterebbe di una sponsorizzazione, ma di un'eventuale acquisizione delle quote di maggioranza.

In pratica, secondo quando riportato dal blog di un giornalista attendibile, con circa 30 anni d'esperienza, una delle maggiori firme della Formula 1, che risponde al nome di Joe Saward, il Colosso di Cupertino sarebbe pronto a rilevare le quote di maggioranza della massima formula che appartengono alla CVC.

La Apple è la società più ricca del mondo, con una capitalizzazione di 500 miliardi di dollari, per cui non avrebbe certo problemi a rilevare l'intera Formula 1, Ferrari e Mercedes comprese. Ma quali potrebbero essere i motivi di questo improvviso interesse?

Di sicuro, la massima formula rappresenta un investimento importante e fruttuoso, inoltre, potrebbe essere un ottimo biglietto da visita per chi come Apple intende costruire una propria auto elettrica nel 2020. Ma soprattutto potrebbe dar vita ad un nuovo modo di vedere la Formula 1 su Internet, modernizzandola dal punto di vista dell'interattività.

Se vuoi aggiornamenti su FORMULA 1: APPLE POTREBBE RILEVARE LE QUOTE DI MAGGIORANZA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 15 luglio 2016

Vedi anche

Gran Premio Nuvolari 2016: vittoria per Vesco-Guerini

Gran Premio Nuvolari 2016: vittoria per Vesco-Guerini

L'equipaggio Vesco-Guerini ha vinto il Gran Premio Nuvolari 2016 conquistando la sua sesta vittoria nella competizione per auto storiche.

DIRETTA F.1 GP DI SINGAPORE: Rosberg torna in testa

DIRETTA F.1 GP DI SINGAPORE: Rosberg torna in testa

Nico vince con autorità e si riporta in testa al Campionato. Bella gara di Ricciardo e delle due Ferrari.

GP di SINGAPORE, QUALIFICHE: Rosberg è da record

GP di SINGAPORE, QUALIFICHE: Rosberg è da record

Nico vola, Hamilton nervoso, Red Bull in agguato, Ferrari da sabato "nero".