La Nissan Cube abbandona il mercato europeo

La multispazio giapponese dopo meno di un anno esce dai listini europei a causa delle scarse vendite e dello sfavorevole cambio euro-yen.

Nissan Cube

Altre foto »

La Nissan Cube non verrà più distribuita sul mercato europeo, nonostante il debutto sia avvenuto soltanto nel corso del 2010. La compatta MPV giapponese paga lo scotto di una linea troppo originale per i difficili gusti europei , oltre al fatto di essere stata lanciata nel pieno della crisi economica che ha colpito duramente tutto il settore automotive.

Come se non bastasse ci si è messo anche il cambio sfavorevole euro-yen e i dazi doganali per le auto prodotte fuori dall'unione europea, motivazioni che hanno spinto anche la Daihatsu a lasciare l'Europa dal 2013, a causa degli elevati costi d'importazione e dei volumi di vendita non esaltanti.

Nell'ultimo anno sono state distribuite in Italia soltanto 434 unità della piccola multispazio nipponica, quando le dirette concorrenti viaggiano su una media di qualche migliaio di unità vendute ogni anno. La drastica soluzione dei vertici Nissan è stata quella di bloccare immediatamente le importazioni dall'impianto giapponese di Oppama, mentre i depositi e i concessionari europei smaltiranno a partire dal mese corrente le ultime scorte della vettura, che saranno vendute con ogni probabilità a prezzi di realizzo.

Se vuoi aggiornamenti su LA NISSAN CUBE ABBANDONA IL MERCATO EUROPEO inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 18 gennaio 2011

Vedi anche

Mini celebra 3 milioni di esemplari venduti

Mini celebra 3 milioni di esemplari venduti

Ad Oxford si celebra la Mini 3.000.000: è una Clubman John Cooper Works; dal 2001, la capacità produttiva è salita a 1.000 unità al giorno.

Car of the Year 2017: ecco le auto finaliste

Car of the Year 2017: ecco le auto finaliste

La Giulia tra le 7 finaliste del prestigioso concorso.

Alfa Romeo: 1.800 nuove assunzioni entro il 2018

Alfa Romeo: 1.800 nuove assunzioni entro il 2018

Il Gruppo FCA ha annunciato 1.800 nuovi posti di lavoro nello stabilimento di Cassino per la produzione della Stelvio.