Gruppo FCA: richiamo per 410.000 vetture

Il nuovo richiamo annunciato da FCA riguarda un problema al motore di alcuni modelli che potrebbe causare una perdita di potenza.

A sorpresa, il Gruppo FCA (Fiat-Chrysler) ha comunicato l'avvio di una nuova campagna di richiamo che interesserà ben 410.000 vetture del Costruttore italo-americano. Le vetture interessante dall'operazione potrebbero presentare un difetto al propulsore che potrebbe causare un improvvisa e ovviamente pericolosa perdita di potenza.

Tra i modelli coinvolti troviamo i MY2015 della Chrysler 200, delle Jeep Renegade e Cherokee e del VAN Ram ProMaster City, a cui si aggiungono alcuni esemplari della MY 2014 della Cherokee. La maggior parte dei veicoli coinvolti sono stati distribuiti negli Stati Uniti e in Canada, rispettivamente con 323.000 e 35.500 richiami, mentre altri 51.000 sono stati venduti in vari mercati internazionali, compresa l'Italia, anche se ancora non si conosce con esattezza il numero delle vetture interessate nel nostro paese.

Il problema potrà essere risolto tramite l'aggiornamento di un software e la sostituzione di alcuni cablaggi. Fiat-Chrysler Automobiles ha comunque precisato che fino ad oggi, il problema non ha causato nessun tipo di incidente, inoltre ha invitato la clientela a rivolgersi presso la rete di assistenza se dovesse riscontrare un problema simile alla propria vettura. Il problema dovrebbe comunque risolversi, almeno temporaneamente, spegnendo e riaccendendo il motore dell'auto.

Se vuoi aggiornamenti su GRUPPO FCA: RICHIAMO PER 410.000 VETTURE inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 25 luglio 2016

Vedi anche

Suzuki: raggiunta quota tre milioni nello stabilimento di Esztergom

Suzuki: raggiunta quota tre milioni nello stabilimento di Esztergom

Magyar Suzuki Corporation, inaugurata nel 1991, celebra la Suzuki "numero tre milioni": è una S-Cross. Esportazioni in più di cento Paesi.

Mercato auto: l’Europa cresce a doppia cifra

Mercato auto: l’Europa cresce a doppia cifra

Marzo 2017 con il segno più: l’immatricolato cresce del 10,9% nei Paesi UE e del 18,2% in Italia. Fca è al quinto posto nella top ten europea.

Tesla in Borsa supera anche General Motors

Tesla in Borsa supera anche General Motors

Dopo il clamoroso sorpasso della scorsa settimana su Ford, il titolo Tesla supera anche un altro colosso quale General Motors.