Galerie Peugeot, la storia del Leone a San Gimignano

Visita alla più importante mostra dedicata al modelli Peugeot al di fuori della Francia.

Galerie Peugeot San Gimignano

Altre foto »

Galerie Peugeot racchiude al suo interno il vero significato di passione, determinazione e competenza. Inaugurata nel 2007, "Galerie Peugeot - auto e non solo" nasce a San Gimignano in provincia di Siena grazie all'idea di Daniele Bellucci di raccontare la storia del marchio transalpino attraverso una collezione di oltre cinquanta auto ma anche di moto, biciclette, documentazione e materiale vario firmato Peugeot.

Club Storico Peugeot Italia

L'interesse di Daniele Bellucci per il mondo Peugeot nasce negli anni ottanta quando inizia ad acquistare le prime vetture del Leone; nel 1999 si trova ad essere tra i fondatori del Club Storico Peugeot Italia, oggi riferimento per i proprietari e amanti delle auto storiche Peugeot e fondamentale collaborazione per museo a San Gimignano. L'apporto di Daniele Bellucci al mondo delle Peugeot d'epoca non si limita al solo museo: è autore di tre guide per l'identificazione delle diverse versioni di 205, delle coupé e cabriolet della serie 04 e delle vetture sportive del Leone.

Museo Peugeot San Gimignano

Appena entrati alla Galerie Peugeot capiamo subito il significato di "auto e non solo". Daniele Bellucci ha recuperato un lungo elenco di oggetti realizzati da Peugeot e mentre siamo seduti nella sala conferenza possiamo ammirare il perfetto stato di conservazione della motocicletta Peugeot 415 esposta. Iniziando il nostro giro tra le sale del Museo Peugeot veniamo "accolti" da una rara Peugeot Bebé, compatta quattro cilindri ideata da Ettore Bugatti nel lontano 1916. Tra le vetture fino al 1930 troviamo la Peugeot 163 B, la Peugeot 172 Quadrilette - cyclecar leggera del 1924 -, e l'elegante due posti 172 R del 1927.

Peugeot d'epoca

Dividendo le vetture per denominazione partiamo dalla gamma 10...  con la Peugeot 104 Ecò del 1983. Piccola coupé realizzata per l'Italia in solo 1000 esemplari numerati, era caratterizzata da interni in tweed e montava rari accessori per l'epoca come alzacristalli elettrici, econometro e cerchi in lega. Passando alla gamma 20.. la collezione parte con la Peugeot 201 berlina del 1932 e la 202 berlina del 1948, vettura dall'importante significato storico in quanto la prima ad uscire dalle catene di montaggio dopo la seconda guerra mondiale. Nel 1949 arriva la Peugeot 202 Canadienne commercializzata anche con fiancate in legno e sempre dello stesso anno è il piccolo furgoncino 202 paquet de tabac.

Peugeot Classic: dalla 203 alla 205

Andando avanti con gli anni troviamo esposta una Peugeot 203 berlina del 1955 e una Peugeot 204 Break del 1967, station wagon ideata da Pininfarina e prima vettura del marchio francese di impostazione moderna con motore anteriore trasversale 4 cilindri, trazione anteriore e cambio lubrificato con motore. A chiudere la gamma 20.. troviamo la leggendaria Peugeot 205 esposta in tre modelli dall'elevato interesse storico. Si parte con la Peugeot 205 CTI del 1989, cabriolet spinta dal motore 1.6 litri da 115 cavalli della 205 GTI; immatricolata nel 1992 la Peugeot 205 Roland Garros cabriolet nella colorazione verde metallizzato con capote elettrica bianca; stesso anno di nascita per la rara Peugeot 205 GTI Gentry: spinta dal motore 1900 105 cavalli, si distingueva per gli interni con sedili in pelle integrale e telecomando con apertura porte a distanza.

Peugeot, auto storiche

Tornando indietro nel passato entriamo nella sala dove è esposta la gamma 30.. Ad aprire le danze ci pensano due esemplari di Peugeot 301 D del 1934 con carrozzeria coupé e cabriolet e una Peugeot 302 berlina del 1936. Nata quasi 40 anni dopo la Peugeot 304 S cabriolet del 1973, mentre la Peugeot 306 Maxi Turbo del 1994 è la vettura con cui Peugeot Italia vinse nel 1999 e nel 2000 il Campionato tricolore rally due ruote motrici.  La gamma 40... parte con una rara Peugeot 401 D coupé trasformabile del '34 in fase di restauro. Nel 1938 la Peugeot 402 BL Eclipse, mentre si deve passare al 1957 per il prototipo in fase di restauro della 403 cabriolet. Passando agli anni 60 sono esposte la 404 cabriolet del 1962, la 404 coupé del '66 e la 404 diesel del 1969 spinta dal motore 1.9 litri da 68 cavalli.

Papamobile Peugeot

Ogni sala del museo Peugeot a San Gimignano ci accoglie con vetture che hanno fatto la storia del marchio di Sochaux. La gamma 50.. vede la presenza della Peugeot 504 cabriolet del 1973, della 504 coupé del 1978 e della potente 504 V6 Ti con carrozzeria coupé ed iniezione elettronica di serie. Tra le tante auto trovate da Daniele Bellucci non manca la rarissima Peugeot 604 Heuliez del 1980, versione allungata e utilizzata per trasportare Papa Giovanni Paolo II. Oltre alla "papamobile", all'interno della Galerie Peugeot non manca una rarissima Peugeot 604 Tour de France; si tratta di una versione pre-serie  allestita ad hoc ed utilizzata come ammiraglia  durante il Giro di Francia.

Se vuoi aggiornamenti su PEUGEOT inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Simonluca Pini | 28 luglio 2014

Altro su Peugeot

Gruppo PSA: uno sguardo al passato per tracciare il futuro
Eventi

Gruppo PSA: uno sguardo al passato per tracciare il futuro

Percorriamo la storia del Gruppo francese attraverso i suoi modelli storici e l’attenzione per l’Heritage.

Peugeot al Motor Show 2016
Eventi

Peugeot al Motor Show 2016

Le novità Suv, le nuove proposte ibride e la tradizione sportiva sottolineeranno la presenza Peugeot alla rassegna di Bologna.

Peugeot 3008 DKR: svelata la livrea per la Dakar 2017
Motorsport

Peugeot 3008 DKR: svelata la livrea per la Dakar 2017

La versione da gara del SUV del Leone indossa i colori ufficiali