Ecco come si preannuncia il 2010 per l'auto

In attesa di conoscere i termini dei bonus governativi, Barclays "sottopesa" le azioni Fiat. Promotor: estendiamoli anche alle auto del 2000

Il settore dell'auto nel 2010 vivrà un altro anno delicato. Questa volta, il rischio è che le vendite possano calare per sovrapproduzione. Lo ha evidenziato un rapporto curato dalla banca d'affari inglese Barclays e orientato a un'analisi di tutto il comparto auto. Il giudizio degli esperti della Barclays ha indicato che il 2010 porterà con sé delle conseguenze involontariamente negative sui piani degli incentivi varati nel 2009.

In questo rapporto, al Gruppo Fiat è stato assegnato un "giudizio underweight" con un prezzo obbiettivo di 8 euro, cioè al di sotto del proprio peso che ogni azione del Gruppo presenta nell'indice di appartenenza. Il Lingotto, secondo Barclays, potrà risentire l'anno prossimo di un "eccesso di capacità", con la necessità di ridimensionare la produzione in Italia.

Assieme alla Fiat, per la quale è stata giudicata "troppo ottimistica" l'alleanza con la Chrysler, anche la Daimler viene data dalla Barclays "sottopeso", mentre sono state considerate come migliori le azioni di Renault e BMW; neutrali, invece, PSA, Volkswagen e Porsche.

L'anno prossimo sarà, dunque, ancora difficile? Il Ministro dello Sviluppo Economico Claudio Scajola ha rimandato al mese prossimo (Gennaio) la stesura definitiva del decreto relativo agli incentivi per il 2010. Finora, tuttavia, non si sa ancora a quanto ammonterà l'aiuto del Governo al mercato del "nuovo", né quale sarà la posizione degli altri Paesi europei. E dal canto suo il Centro Studi Promotor, favorevole a un'apertura dei bonus governativi alle vetture immatricolate entro il 31/12/2000, ha indicato che il piano di incentivi andrebbe esteso anche alle auto usate.

Come dire: un maxi progetto che vedrebbe coinvolti tutti i veicoli, nuovi e di seconda mano, a carburante tradizionale e a metano e GPL, proposta anche per spalmare un futuro benessere del mercato in entrambi i settori: le nuove immatricolazioni e il mercato dell'usato. L'obbiettivo indicato da Promotor è quello di terminare il 2010 con un volume di immatricolazioni di almeno 2 milioni 160 mila veicoli. A patto che si estendano gli incentivi anche alle vetture immatricolate entro il 2000.

Se vuoi aggiornamenti su ECCO COME SI PREANNUNCIA IL 2010 PER L'AUTO inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 09 dicembre 2009

Vedi anche

Smart Electric Drive: al Motor Show in anteprima per l

Smart Electric Drive: al Motor Show in anteprima per l'Italia

La rinnovata versione zero emissioni di Smart sarà protagonista all'imminente kermesse di Bologna Fiere, accanto all'intera gamma di Hambach.

Ricarica rapida: joint venture tra Bmw, Ford, Mercedes e VW

Ricarica rapida: joint venture tra Bmw, Ford, Mercedes e VW

I colossi del comparto automotive hanno siglato una maxi joint venture per diffondere la ricarica rapida per le auto ibride ed elettriche.

Bmw: la ricarica intelligente per sfidare Tesla

Bmw: la ricarica intelligente per sfidare Tesla

La Casa di Monaco ha presentato il nuovo BMW Digital Charging Service per la ricarica intelligente delle auto elettriche e ibride plug-in.