Pirelli Diablo Rosso Corsa II, una gomma da pista per la strada

A gennaio debutta Pirelli Diablo Rosso Corsa II, un pneumatico pensato per tirare fuori il meglio dalle nuove moto sportive. Ideale sia per la strada che per la pista.

Pirelli Diablo Rosso Corsa II, una gomma da pista per la strada

di Tommaso Giacomelli

07 dicembre 2017

È un pneumatico che sfrutta tutta l’esperienza dei 15 anni di partecipazione di Pirelli come fornitore esclusivo del Campionato Mondiale Superbike. Stiamo parlando di Pirelli Diablo Rosso Corsa II, una mescola che trae le sue origini dalle competizioni su pista, ma che dà il suo meglio anche sulle strade di tutti i giorni. Si tratta della seconda generazione di Pirelli Diablo Rosso Corsa, il cui esordio è datato ormai 2010. Nel frattempo il mondo è andato avanti veloce, come le nuove supersportive che hanno sempre più cavalli, potenza e velocità da buttare in strada e pista. Per questi motivi serviva un’evoluzione e da gennaio 2018 saranno disponibili sul mercato.

I vantaggi di Pirelli Diablo Rosso Corsa II

I vantaggi di Pirelli Diablo Rosso Corsa II sono molteplici, in primo luogo aumentano il grip dell’anteriore nell’ingresso e durante la fase di frenata in curva, in secondo luogo migliora anche il grip del posteriore ai massimi angoli di piega da metà curva fino all’uscita. Il risultato è eccellente. Una gomma che trasmette una sensazione di confidenza e sicurezza in tutte le condizioni con prestazioni eccellenti e una maggiore resa chilometrica. In definitiva è un oggetto che garantisce un perfetto bilanciamento assoluto per quella tipologia di centauri che ha il desiderio di possedere un pneumatico particolarmente efficace su strada ma adatto anche per essere sfruttato nei track day in pista.

Innovazione alla portata di tutti

Il Pirelli Diablo Rosso Corsa II adotta delle soluzione all’avanguardia, come la bicompound per il pneumatico anteriore, ovvero l’applicazione di due mescole in tre diverse zone, mentre al posteriore vengono utilizzate tre mescole differenti per cinque zone. In questo modo si riesce a creare una combinazione ideale per tutte le moderne moto sul mercato. Le novità riguardano anche il disegno del battistrada, completamente rinnovato. Il design ha una struttura che deriva direttamente dal mondo del racing, che oltre ad essere esteticamente emozionante è pure estremamente efficace.