Moto Guzzi Concept V85 ad EICMA 2017

Moto Guzzi Concept V85 viene svelata durante EICMA 2017. Si tratta di una moto pensata per un uso quotidiano e per lunghi viaggi. Si ispira fortemente al passato della casa italiana.

Moto Guzzi Concept V85 ad EICMA 2017

Tutto su: Moto Guzzi

di Tommaso Giacomelli

08 novembre 2017

Moto Guzzi è un marchio storico che ha scritto pagine importanti nel mondo delle due ruote italiane. Nel 2021 la Casa dell’Aquila di Mandello del Lario giungerà al suo primo secolo di vita, e per festeggiarlo nel migliore dei modi, ha in serbo un rilancio in grande stile, con tanti modelli che usciranno da oggi in vista dell’atteso centenario. La base di partenza per le future creazioni della Moto Guzzi è il Concept V85 che è stato presentato in occasione di EICMA 2017.

Per innovarsi, Moto Guzzi ha però guardato con ammirazione al suo passato glorioso, prendendo spunto per la sua Concept V85, dalle moto che hanno corso importanti rally nel corso degli anni ’80. La Moto Guzzi Concept V85 è una moto pensata per affrontare grandi avventure, percorsi impervi, selvaggi e lunghe tratte. Al tempo stesso però possiede un’altra natura, quella di moto da tutti i giorni, sfruttabile anche in un contesto urbano e cittadino. Una moto versatile che non apprezza l’essere lasciata in garage.

La nuova Moto Guzzi Concept V85 vanta, fra le altre cose, un nuovo motore. Si tratta di un bicilindrico a V trasversale di 90° di 850 cc raffreddato ad aria, in grado di erogare una potenza massima di 80 CV. Sul piano dell’estetica, questo concept si distingue per un imponente doppio faro all’anteriore sotto al quale si trova un alto parafango, che strizza l’occhio al mondo fuoristrada. Il richiamo al mondo del passato e delle corse dei gloriosi anni ’80 è evidente nella livrea, che risalta col suo rosso il telaio tubolare. La distribuzione è cardanica, i cerchi a raggi hanno una dimensione di 19 pollici all’anteriore e di 18 al posteriore, e sono anch’essi di ispirazione passata. Purtroppo, per il momento questo è solamente un esercizio di stile e con molto probabilità non si tradurrà in una moto di serie, ma sarà la base di partenza per le prossime creazioni della gloriosa Casa italiana.