Mazda Minagi, SUV dalla doppia anima

Una concept car che illustra le tecnologie Skyactiv e Kodo del costruttore giapponese. La prima si riferisce alla meccanica, la seconda al design.

Mazda Minagi, SUV dalla doppia anima

Altre foto »

Il proto-SUV Minagi della Mazda esordisce in prima mondiale al Salone di Ginevra 2011 come espressione delle nuove tecnologie Skyactiv e del nuovo design Kodo del costruttore. Caratteristiche che si vedranno sulle prossime generazioni di vetture Mazda ma che erano già state apprezzate sul precedente concept Shinari. Essendo la seconda concept car ad adottare il nuovo linguaggio di design di Mazda "Kodo - L'Anima del Movimento", la Minagi sfida le convenzioni con il proprio design emotivo e le prestazioni ad alto livello. "Volevamo trasmettere qualcosa di diverso rispetto alla Mazda Shinari - ha commentato Masashi Nakayama, capo progettista di Minagi - e ci siamo resi conto che un SUV Crossover compatto era il veicolo perfetto per esprimere agilità e movimento puro: flessibilità delle quattro zampe che si muovono all'unisono e postura eretta".

Design: energia pura

In giapponese, il nome Minagi rievoca l'immagine di un oggetto pieno di energia pulsante e rispecchia perfettamente la velocità, l'agilità e il temperamento vigoroso del veicolo. Per la vettura, i progettisti Mazda hanno preso in considerazione diversi aspetti dei ghepardi quando sono a caccia. La testa di un ghepardo è in posizione elevata, mentre le lunghe, possenti e agili zampe ne mantengono eretto il tronco per consentirgli di cambiare rapidamente direzione ad alta velocità. I progettisti Mazda si sono riproposti di rievocare il momento in cui un animale contrae i propri muscoli, pronto a scattare e a balzare sulla sua preda. Inoltre, tale balzo può avvenire in qualunque direzione; un'idea che si adatta perfettamente alla funzione di un agile SUV Crossover quando si muove nell'ambito del panorama cittadino.

Nel complesso, la Minagi si presenta con i montanti anteriori protesi verso la parte posteriore enfatizzando l'orientamento dell'abitacolo rivolto all'indietro. La posizione dell'abitacolo rispetto alla parte inferiore della carrozzeria risulta più arretrata rispetto ai SUV convenzionali e questo elemento evidenzia il movimento espresso dalla forma della Minagi. Il frontale è vigoroso, grazie all'angolazione della griglia anteriore lievemente verso il basso in contrapposizione al design dei gruppi ottici anteriori inclinati verso l'alto. I profili dei paraurti sono decisamente dinamici. Le linee scolpite lungo le fiancate accentuano le sensazioni di potenza è flessibilità.

Interni: al centro il guidatore

I progettisti Mazda si sono riproposti di realizzare un posto di guida orientato sul conducente e un abitacolo in grado di esprimere un rassicurante livello di robustezza e solidità. Per gli interni sono stati utilizzati materiali di prima qualità, giunzioni e rifiniture di accurata e quasi artigianale manifattura. Caratteristiche che rendono l'abitacolo raffinato e di prima qualità. Il colore nero è utilizzato in modo preponderante ed è messo in risalto grazie al rosso sugli schienali dei sedili posteriori e sulla parte inferiore dei braccioli delle porte.

Quattro puntoni cromati e satinati sembrano sostenere il quadro strumenti. Ognuno è rivolto verso l'alto in un'immagine di forza verticale che sembra sfidare la gravità, sottolineando l'impressione che gli occupanti della Minagi siano perfettamente al sicuro e ben protetti. Il design del quadro strumenti e i vari comandi enfatizzano la natura accogliente e sportiva del posto di guida.

Tecnologia del futuro

Per quanto riguarda la tecnologia Skyactiv di Mazda, si possono citare il motore a benzina Skyactiv-G ad iniezione diretta e il motore diesel Skyactiv-D che riducono drasticamente i consumi di carburante e abbattono le emissioni, mentre il cambio automatico a sei rapporti SkyactivDrive e quello manuale Skyactiv-MT migliorano le prestazioni, i consumi e la sensazione di marcia. La carrozzeria SkyactivBody è leggera, rigida e più sicura, mentre il telaio Skyactiv-Chassis è quello leggero che verrà adottato in futuro per la prossima generazione. Tutte queste tecnologie contribuiranno a migliorare del 30% il risparmio di carburante medio dei veicoli Mazda venduti a livello mondiale, il che è equivalente ad una riduzione del 23% nei consumi di carburante e nelle emissioni di CO2 entro il 2015 (rispetto al 2008).

Se vuoi aggiornamenti su MAZDA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Luca Gastaldi | 01 marzo 2011

Altro su Mazda

Nuova Mazda6 2017: prezzi da 31.200 euro
Ultimi arrivi

Nuova Mazda6 2017: prezzi da 31.200 euro

Tre allestimenti (Evolve, Business ed Exceed), versioni benzina e gasolio e nuovo sistema G-Vectoring Control per la aggiornata "segmento D" Mazda.

Mazda MX-5 RF Limited Edition: in vendita online a 36.500 euro
Ultimi arrivi

Mazda MX-5 RF Limited Edition: in vendita online a 36.500 euro

La nuova versione targa Mazda MX-5 RF Limited Edition arriva sul mercato portando con sé una particolare vena artistica.

Nuova Mazda CX-5 2017 al debutto a Los Angeles
Anteprime

Nuova Mazda CX-5 2017 al debutto a Los Angeles

Esordio al Salone di Los Angeles 2016 per la nuova Mazda CX-5, crossover giapponese che arriverà sul mercato all'inizio del prossimo anno.