Nissan a Parigi con la Townpod

Al Salone di Parigi Nissan ha presentato la sua concept elettrica Townpod, auto-van personalizzabile dai clienti con un software molto avanzato

Nissan Townpod Concept

Altre foto »

Al Salone di Parigi Nissan presenta la concept Townpod, che ciascun automobilista può addirittura personalizzare in base ai propri gusti, come se fosse un novello tuner. La filosofia del costruttore è semplice: ciascun automobilista sa a cosa serve il proprio veicolo e quindi deve essere in grado di determinare alcune specifiche che si adattino a lui. Ecco quindi la Townpod, l'auto che a detta dei produttori anticiperà il futuro delle emissioni zero e che si rivolge a clienti "il cui status symbol è non avere status symbol", come dice lo stesso François Bancon, general manager del dipartimento sviluppo e ricerca della casa giapponese.

La Townpod, per cominciare, è equipaggiata con la stessa tecnologia della Leaf anche se il suo essere una emissioni zero non verrà gridato ma sarà nascosto nella carrozzeria, come se sotto il cofano ci fosse un motore a scoppio. Nel suo complesso, questa concept è una via di mezzo tra un van e un'auto, con porte posteriori sdoppiate che scorrono lateralmente, per facilitare il carico del bagagliaio. Ci sarà anche un piccolo sportello sopra la parte posteriore per permettere il trasporto di oggetti alti come sci o intelaiature metalliche.

Al suo interno, spicca il piccolo joystick per selezionare la modalità "marcia avanti o marcia indietro", anche se le principali funzioni del veicolo vengono attivate o disattivate attraverso uno dei due touchscreeen montati a bordo che daranno un tocco di XXI secolo insieme alla connessione senza fili per pc, MP3 e palmari. A tal proposito, il product chief designer Masato Inoue dice che "la prima cosa che molti automobilisti fanno quando salgono a bordo della propria auto è programmare il navigatore con un indirizzo. Questo, sulla Townpod, non sarà necessario dato che il proprio palmare comunicherà con il software dell'auto, indicando luogo e ora degli appuntamenti calcolando anche l'imprevisto di un blocco stradale che provoca l'accavallarsi degli impegni. In tal caso, il software dell'auto suggerirà percorsi alternativi e avviserà il conducente della necessità di organizzarsi in modo diverso".

Il software sarà anche in grado di comunicare dove si trova il più vicino "distributore elettrico" quando l'autonomia si sta avvicinando allo zero. All'interno, spiccano anche una serie di piccoli alloggiamenti utili per appoggiare telefoni cellulare, bicchieri o piccole bottiglie o essere utilizzati come appendiabiti o appendiborse. Ma negli intenti dei progettisti, tali spazi potranno servire per futuri equipaggiamenti tecnologici non ancora sul mercato. I sedili posteriori avranno escursione longitudinale e trasversale, a seconda che si desideri trasportare dei passeggeri o si voglia sfruttare il vano bagagli. 

Se vuoi aggiornamenti su NISSAN inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Barbieri Carones | 30 settembre 2010

Altro su Nissan

Nuova Nissan Micra: in anteprima al Motor Show 2016
Anteprime

Nuova Nissan Micra: in anteprima al Motor Show 2016

L’ultima generazione della citycar giapponese sarà ospitata presso lo stand del Car Of The Year al Padiglione 26, del Motor Show di Bologna

Nissan: partnership con l’AS Roma per la mobilità elettrica
Attualità

Nissan: partnership con l’AS Roma per la mobilità elettrica

Accordo con la squadra capitolina per diffondere i valori dei trasporti ad impatto zero

Nissan X-Trail: nuovo motore 2.0 turbodiesel 177 CV
Anteprime

Nissan X-Trail: nuovo motore 2.0 turbodiesel 177 CV

Maggiore elasticità di marcia, ancora più versatile: Nissan X-Trail si arricchisce con il nuovo 2.0 td abbinato alla trasmissione automatica CVT.