Citroen Type H 2018: il campervan che si ispira al passato

A 70 anni dal suo debutto, Citroen lancia una nuova versione del camper Type H destinato a chi ama il turismo all’aria aperta.

Citroen Type H 2018: il campervan che si ispira al passato

Tutto su: Citroën

di Redazione

17 febbraio 2018

Citroen porta il mito del campervan Type H alla Fiera di Parma, dove è in svolgimento “Turismo & Outdoor”, il salone del caravanning, del turismo e delle attività all’aria aperta.

Un veicolo basato sul mito del camper nato nel 1947, in un momento in cui era massima la voglia di libertà. Il modello messo in campo dalla casa francese ricorda molto quello dell’immediato dopoguerra, anche se è allestito con tutti i comfort e la tecnologia di oggi e si appresta a diventare uno dei fiori all’occhiello di Citroen. Per il costruttore, il mercato dei motorhome rappresenta uno dei settori in più decisa crescita, visto che nel 2017 il brand in Europa ha raggiunto una quota di mercato del 6,4% con un incremento del 76% delle vendite di Spacetourer e Jumper che sono i due modelli Citroen di riferimento in questo settore.

“Ancor meglio ha fatto il mercato italiano – ha detto Elena Fumagalli, responsabile comunicazione di Citroen – visto che lo scorso anno le vendite di veicoli Citroen destinati alla trasformazione in camper sono raddoppiate rispetto all’anno precedente”. Le note positive vengono anche dalle immatricolazioni 2017 di automobili, sia in Italia sia in Europa: nella Penisola, a fronte di un mercato cresciuto dell’8%, Citroen ha registrato un +29%. Nei veicoli commerciali, il calo generale del 3% si contrappone all’aumento del 18% della casa transalpina. Simili i risultati europei: se il mercato generale auto ha registrato un +3%, quello di Citroen ha toccato +5%. I veicoli commerciali? Europa a +4% e Citroen a +10%.

Citroen Type H: a volte ritornano

Il nuovo Type H ha molto di Italia, visto che è realizzato dal cremonese Fabrizio Caselani, fondatore della Caselani Automobili e grande appassionato e collezionista di auto d’epoca della casa francese. Il modello esposto a Parma Fiere, che coniuga lo spazio per una famiglia di 4 persone con la compattezza di un van, è frutto della trasformazione del campervan Platinum Collection Twin 600 SPT di Adria, che a sua volta deriva dalla base del Citroën Jumper. Motore? Il 2.0 BlueHDi da 130 CV (ma è disponibile anche il 160 CV) garantisce al tempo stesso affidabilità e robustezza, unito a consumi contenuti. Lo stile, che come detto ricorda quanto messo su strada 70 anni fa, è il frutto del design di David Obendorfer per conto di Caselani Automobili. Il prezzo di 21.800 euro è poco più alto di quello di una utilitaria.

A Parma molte altre novità

Nei padiglioni della fiera parmense non è stato solo il Type H a fare bella mostra di sé. L’innovazione, la fantasia e la collaborazione tra aziende si è vista anche nel SpaceTourer Rip Curl Concept, frutto della sinergia tra l’azienda francese e Rip Curl, punto di riferimento per gli appassionati di surf di tutto il mondo. Obiettivo: vivere all’aria aperta il proprio tempo libero.

Di che si tratta? Di un camping-car compatto e pratico, grazie all’allestimento realizzato da Pössl, il costruttore europeo di furgoni allestiti come camping-car. Le sue caratteristiche da fuoristrada vengono ulteriormente migliorate dalla trasformazione 4×4 di Automobiles Dangel, specialista francese dell’all-road. E il prodotto non è naturalmente fatto solo per gli amanti dello sport californiano per eccellenza esaltato nel film Point break.

Dai van attrezzati ai piccoli suv: ecco la Citroën C3 Aircross, studiato per coniugare eleganza francese con praticità e adattabilità ai percorsi fuoristrada grazie al sistema Grip Control con Hill Assist Descent, che permette di modulare la motricità in funzione dell’aderenza del fondo stradale e all’attività all’aria aperta, con un sedile posteriore scorrevole e frazionabile in due parti indipendenti, con un sedile del passeggero anteriore ripiegabile “a tavolino” e con un abitacolo “illuminato” dalla luce che passa attraverso il tetto apribile vetrato di grandi dimensioni.

Al grande stand Citroen era visibile anche il motorhome Jumper di Adria Mobil, frutto della partnership tra la casa transalpina e una delle più grandi aziende europee fra i costruttori di caravan, autocaravan e case mobili, che ha scelto Citroen come partner per la produzione dei suoi autocaravan.