Veicoli commerciali: vendite agosto a +15,7%

I dati Acea mostrano che in Europa le vendite di veicoli commerciali sono in forte crescita, soprattutto in Germania e Regno Unito. Italia a +0,7%.

Veicoli commerciali: vendite agosto a +15,7%

di Andrea Barbieri Carones

30 settembre 2011

I dati Acea mostrano che in Europa le vendite di veicoli commerciali sono in forte crescita, soprattutto in Germania e Regno Unito. Italia a +0,7%.

Se le vendite di auto nuove non sta andando come i costruttori speravano, quelle relative ai veicoli commerciali sembrano portare quel fatturato tanto atteso dopo le difficoltà degli anni scorsi.

Considerando i dati dell’Unione europea unito a quello dei 4 Paesi dell’Efta (Svizzera, Norvegia, Islanda e Lichtenstein), nel mese di luglio si registra un incremento del 3,2% delle immatricolazioni mentre ad agosto si è fatto ancora meglio, con un più 15,7% che ha portato il totale del mese a 123.032 unità.

Considerando i primi 8 mesi del 2011, il milione e 310.148 veicoli consegnati rappresentano una crescita del 12,3% rispetto allo stesso periodo del 2010. Questi dati, resi noti dall’Acea (l’associazione europea delle case costruttrici di auto), si riferiscono sia ai veicoli commerciali fino a 35 quintali di portata – che registrato un +8,6% nei primi 8 mesi – sia per quelli oltre tale soglia che hanno fatto segnare un più 38,3%.

All’interno della Ue, spicca i risultato della Germania (più 23,2%) che ha superato il Regno Unito (più 21,1%) e tutti gli altri Paesi fra cui l’Italia, nella parte bassa della classifica con un aumento dello 0,7% rispetto allo stesso periodo del 2010. La Penisola, dunque, è in linea di galleggiamento soprattutto grazie al boom nella vendita di autobus, le cui nuove immatricolazioni sono salite del 35,8% rispetto ai primi mesi dello scorso anno.

A chiudere la classifica europea c’è la Grecia, con diminuzioni spesso preoccupanti tanto quanto lo è il livello della sua economia.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...