Toyota marchio più affidabile secondo il TUV

L’autorevole associazione tedesca nel suo recente report ha ribadito la supremazia del marchio Toyota per quanto riguarda affidabilità e qualità.

Toyota marchio più affidabile secondo il TUV

Tutto su: Toyota

di Francesco Donnici

12 dicembre 2011

L’autorevole associazione tedesca nel suo recente report ha ribadito la supremazia del marchio Toyota per quanto riguarda affidabilità e qualità.

Secondo l’autorevole TUV Report 2012Toyota risulta il primo marchio per affidabilità e qualità del prodotto. La classifica elaborata dal TUV – principale associazione tedesca esperta nei controlli tecnici sui veicoli – pone ben 19 modelli del marchio nipponico nella Top 10 delle cinque categotrie di età. Ad esempio la Toyota Prius consolida il suo primo posto nella categoria “da i due a i tre anni”, denunciando solo 1,9 % di modelli con difetti tra quelli esaminati, ottenendo additrittura un rating in discesa considerando il 2,2% del 2011. Al secondo posto della lista stilata dal TUV troviamo la Toyota Auris che conferma l’ottimo risultato dello scorso anno.

Nella categoria dai 4 ai 5 anni, ritroviamo nuovamente la Prius che si aggiudica il secondo posto assoluto (rating del 3,3%), seguita dal SUV Rav 4 che raggiunge il quarto posto, poi dalla monovolume Corolla Verso (sesto posto), mentre al decimo posto si piazza l’ammiraglia Avensis. Nel rapporto stilato dall’associazione tedesca ottengono un ottimo risultato anche la nuova citycar Yaris e la media Corolla.

Il rapporto 2012 del TUV è stato elaborato dopo un attento e minuzioso controllo, avvenuto tra luglio 2010 e giugno 2011, di circa 8.000 vetture vendute in Germania che ha comportato un’ispezione tecnica obbligatoria che ne certificasse la legalità di circolazione. Il risultato del rapporto dell’associazione tedesca ha confermato l’affidabilità e la nota qualità delle vetture della Casa giapponese che negli ultimi anni hanno sviluppato alcune delle tecnologie più all’avanguardia nel campo della mobilità ecosostenibile, come ad esempio quella Full Hybrid utilizzata su un numero sempre maggiore di modelli del Costruttore giapponese.

Dal canto suo Toyota ha ribadito il proprio impegno nell’ulteriore sviluppo di queste tecnologie, che nel 2012 porteranno al debutto europeo della nuova famiglia di veicoli ibridi Prius di cui faranno parte la Prius 2012, la Prius+ a sette posti e la Prius Plug-in. Lo sforzo del Costruttore nipponico nel campo delle vetture ibride passa anche da altri modelli appartenenti alla gamma Toyota, tra cui la Auris HSD lanciata nel 2010 e la futura Yaris Hybrid che varrà realizzata in Francia e distribuita in Europa a partire dalla metà del 2012.