Volkswagen Golf Cabrio al Salone di Ginevra 2011

Al Salone di Ginevra la vettura simbolo della Casa tedesca torna a scoprirsi per una guida “open air”.

Volkswagen Golf Cabrio al Salone di Ginevra 2011

Tutto su: Volkswagen Golf

di Valerio Verdone

01 marzo 2011

Al Salone di Ginevra la vettura simbolo della Casa tedesca torna a scoprirsi per una guida “open air”.

x,

I classici, si sa, vanno sempre di moda, anche tra le auto. E così la Volkswagen ha esposto al Salone di Ginevra 2011 la nuova versione della Golf Cabrio.

Un gradito ritorno per gli appassionati della guida all’aria aperta che riprende una tradizione interrotta da qualche anno. Rispetto ai modelli precedenti sparisce il roll bar a vista, ma il filo con la tradizione viene mantenuto grazie al tetto in tela che non ha lasciato spazio alle coperture metalliche ripiegabili tanto in voga negli ultimi anni.

Velocissima a scoprirsi: la Casa dichiara un tempo di appena 9,5 secondi per riporre la capote nell’apposito vano, la versione aperta della Golf ha un aspetto gradevole e non risente della pesantezza stilistica di alcune cabrio con tetto in metallo.

Inoltre, grazie all’ampia scelta di motorizzazioni benzina e diesel, con potenze che vanno dai 105 CV ai 210 CV, questa vettura è in grado di assecondare un ampio ventaglio di utenti. Offre su alcune motorizzazioni l’abbinamento con il cambio automatico a doppia frizione DSG. Ordinabile in Germania, tra poco arriverà anche sul nostro mercato: d’altra parte la bella stagione è alle porte!

 

[!BANNER]