Nuova Volkswagen Polo GTI: il debutto al Salone di Francoforte 2017

Più grande e tecnologica, la nuova Volskwagen Polo presentata a Francoforte ridefinisce il classico concetto di auto di segmento B e con la versione GTI anche quello di sportiva compatta.

Nuova Volkswagen Polo GTI: il debutto al Salone di Francoforte 2017

Tutto su: Volkswagen Polo

di Francesco Donnici

14 settembre 2017

Sotto i riflettori del Salone di Francoforte 2017 debutta l’attesissima sesta generazione della Volskwagen Polo, uno dei modelli di maggiore successo della Casa di Wolfsburg, distribuita dal 1975 in oltre 14 milioni di esemplari. Ma non solo, per la gioia degli appassionati viene presentata in anteprima assoluta la nuova Polo GTI. 

La versione sportiva GTI è dotata di 200 CV di potenza, cambio a doppia frizione DSG di serie ed è in grado di raggiungere i 237 km/h di velocità massima. Per valorizzare la guida sportiva, la nuova Polo GTI è equipaggiata con l’assetto sportivo di serie, mentre a richiesta con l’assetto Sport Select.

La Polo viene realizzata sul nuovo pianale MQB A0 e cresce in lunghezza di ben 8 cm, raggiungendo quota 405 cm, la larghezza aumenta invece di 7 cm, toccando così quota 175 cm, l’altezza diminuisce di un solo centimetro, mentre il passo risulta pari a 256 cm (+ 9 cm).

Il risultato di questo aumento delle misure ha permesso di ottenere una più forte presenza scenica, offerta da un corpo vettura che pare più filante e maggiormente piantato a terra, ma soprattutto regala un’abitabilità più generosa studiata per ospitare comodamente fino a cinque passeggeri. Disponibile solo in versione a 5 portiere, la nuova Polo si distingue per il frontale che sfoggia gruppi ottici a LED dalal forme avvolgente, uniti da una mascherina caratterizzata dalla presenza di un listello cromato, il tutto enfatizzato da un fascione paraurti che ingloba le luci fendinebbia. La vista posteriore risulta piuttosto classica, con i fari dalla forma compatta, posizionati all’altezza delle fiancate. L’ampio portellone posteriore permette di accedere ad un vano tra i più grandi della categoria: si parla infatti di 351 litri, ovvero ben 70 litri in più rispetto alla generazione che sostituisce.

L’abitacolo vanta una cura quasi maniacale e si distingue per gli inserti che riprendono il colore degli esterni. Al centro della consolle spicca il grande display da 8 pollici presenti sulle versioni più ricche e che affianca quello più modesto da 6,5 pollici. Il sistema di infotainment abbraccia le funzioni di connettività per smartphone  Android Auto, Apple CarPlay e MirrorLink, senza dimenticare la possibilità di connettersi ad i servizi in-line offerti dal sistema Car-Net, per il momento disponibile solo sul mercato tedesco. Sulla nuova Polo debutta anche la tecnologica strumentazione digitale denominata Active Info Display – disponibile dall’allestimento Highline – che permette numerosi settaggi a secondo delle esigenze del momento.

La gamma della nuova Polo si suddivide negli allestimenti Trendline, Comfortline, Highline e GTI. Già a partire dalla versione entry-level troviamo un ricco equipaggiamento di serie che comprende tra le altre cose: luci diurne a led, Front Assist con frenata d’emergenza in città e riconoscimento dei pedoni, il sistema che riconosce quando  il guidatore è stanco, ruote in lega da 15 pollici e limitatore di velocità.

L’offerta di motori prevede la presenza dei benzina 1.0 MPI da 65 e 75 CV e 1.0 TSI da 115 CV, a cui si aggiunge il 2.0 litri TSI da 200 CV della Polo GTI. Sul fronte dei motori diesel troviamo il 1.6 TDI da 80 o 95 CV, mentre per la prima volta su questo modello fa il suo debutto un propulsore alimentato a metano.