Nuova Volkswagen Polo GTI: anteprima al Salone di Parigi

Motore 1.8 turbo da 192 CV e un nuovo assetto ribassato: ecco la carta d’identità della nuova Volkswagen Polo Gti, che debutterà al Salone di Parigi.

Nuova Volkswagen Polo GTI: anteprima al Salone di Parigi

di Francesco Giorgi

30 settembre 2014

Motore 1.8 turbo da 192 CV e un nuovo assetto ribassato: ecco la carta d’identità della nuova Volkswagen Polo Gti, che debutterà al Salone di Parigi.

Volkswagen raddoppia l’offerta Gti. A un anno esatto dal debutto della nuova Golf Gti, ultima evoluzione in ordine di tempo della iconica “high performance” di Wolfsburg, all’imminente Salone di Parigi (in programma dal 4 al 19 ottobre) Volkswagen presenterà in anteprima assoluta la nuova Polo Gti in edizione Model Year 2015.

La nuova Volkswagen Polo Gti, che debutterà sul mercato tedesco nelle prossime settimane, viene proposta nelle due versioni 3 e 5 porte; esteticamente, la nuova Polo Gti rispecchia in pieno i canoni “Gti” secondo Volkswagen: cerchi in lega (nella misura 7.5×17), mascherina anteriore con griglia a nido d’ape e inserti in rosso, assetto ribassato. A richiesta, i gruppi ottici anteriori sono disponibili a Led. La tavolozza delle tinte carrozzeria si compone di nove colorazioni: “Pure White”, “Rosso Flash”, “Black”, le tinte metallizzate “Argento riflesso”, “Deep Black” e “Blue Silk”, e l’esclusiva “Bianco Oryx” a effetto perlato.

Sottopelle“, vale a dire riguardo all’impostazione powertrain, la nuova Volkswagen Polo Gti viene equipaggiata con il 4 cilindri 1.8 turbocompresso Tsi (nome in codice “EA888“) a iniezione diretta e valvole a fasatura variabile con doppia regolazione dell’albero a camme, equipaggiato con cambio manuale a sei rapporti o (a richiesta) con comando [glossario:dsg] doppia frizione a sette rapporti; l’unità della nuova Polo Gti sviluppa 192 CV e, a seconda del tipo di cambio impiegato, 320 o 250 Nm di coppia massima, rispettivamente fra 1.400 e 4.200 giri/min e 1.300 e 5.400 giri/min.

L’assetto della nuova Volkswagen Polo Gti si avvale di una barra stabilizzatrice maggiorata all’avantreno, e grazie all’impiego di nuove sospensioni ribassa il corpo vettura di 10 mm all’anteriore e 15 mm al posteriore. A richiesta la nuova Polo Gti viene equipaggiata con il nuovo assetto “Sport Select” offerto in combinazione con lo “Sport Performance Kit“, che grazie a un pulsante “Sport” collocato nella consolle centrale permette di attivare una valvola di comando elettromeccanica per ottenere una taratura [glossario:ammortizzatori] più rigida.

L’abitacolo della nuova Volkswagen Polo Gti conferma l’immagine di sportività espressa dal corpo vettura. Si notano, in particolare, il volante sportivo a tre razze (lo stesso della Golf Gti) rivestito in pelle e con cuciture a contrasto, i sedili (quelli anteriori riscaldabili e regolabili in altezza) “Karo” (presenti a bordo della prima Golf Gti del 1976) con la parte centrale rivestita nel classico tessuto Clark. L’equipaggiamento di serie prevede illuminazione del pozzetto, sistema di riconoscimento stanchezza conducente, indicatore multifunzione “Plus”, dispositivo di assistenza nelle fasi di manovra; l’infotainment “Composition Touch” presenta la piattaforma modulare “Mib” di nuova generazione, che a seconda delle versioni comprende diverse funzioni, quali lo streaming audio Bluetooth, i sensori di prossimità, zoom delle mappe in modalità Navigazione e possibilità di utilizzare specifiche App per smartphone grazie alla tecnologia MirrorLink.

La nuova Polo Gti viene equipaggiata, riguardo ai sistemi di ausilio alla guida, con Esc, antislittamento Asr, assistenza nelle partenze in salita, regolazione [glossario:msr] della coppia in fase di rilascio, bloccaggi elettronici dei differenziali Eds e la nuova funzione Xds+ per la dinamica di marcia.