Honda Jade al Salone di Shanghai 2013

Versatile e spaziosa, la nuova MPV della Casa dell’Ala ha le carte in regola per conquistare chi ha bisogno di un veicolo polivalente.

Honda Jade

Altre foto »

Al Salone di Shanghai 2013 debutta la nuova Honda Jade, MPV versatile e spaziosa dedicata in un primo momento esclusivamente al mercato cinese, anche se risulta molto probabile una successiva introduzione anche in altri mercati mondiali.

>> Guarda le immagini ufficiali della Honda Jade

Il nome della vettura, Jade (Giada), è stato scelto dalla Casa giapponese per sottolineare il particolare design della vettura, ispirato appunto all'omonima pietra minerale. Derivata dal prototipo Honda Concept S, la Jade si discosta da quest'ultima per alcuni particolari come la calandra ridisegnata che ora risulta meno ingombrante, mentre fendinebbia e paraurti risultano più squadrati e meno avvolgenti.

La vettura è indirizzata alle famiglie, grazie alle sue doti di comfort e versatilità che la rendono ideale per un utilizzo quotidiano, ma anche per qualche viaggio fuori porta.

La Honda Jade sfrutta una moderna meccanica ibrida che promette consumi e costi di gestione contenuti e contemporaneamente un basso impatto ambientale. La vettura debutterà in Cina nel prossimo settembre, mentre i prezzi di listino non sono stati ancora comunicati.

Se vuoi aggiornamenti su HONDA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 23 aprile 2013

Altro su Honda

Nuova Honda Civic 5 porte 2017 al Salone di Los Angeles
Anteprime

Nuova Honda Civic 5 porte 2017 al Salone di Los Angeles

Honda si prepara a lanciare la versione due volumi cinque porte della rinnovata Civic.

Honda: svelate le novità dedicate al SEMA di Las Vegas
Tuning

Honda: svelate le novità dedicate al SEMA di Las Vegas

Al Sema di Las Vegas protagoniste numerose versioni dell’Honda Civic e del pick-up Honda Ridgeline.

Honda: un milione di auto ecosostenibili entro il 2030
Ecologiche

Honda: un milione di auto ecosostenibili entro il 2030

La Casa dell’Ala punta ad una data più abbordabile per raggiungere l’obiettivo di un milione di vetture attente all’ambiente.