Mazda CX-9 2013 all’Australian Motor Show

Il crossover della Casa giapponese debutterà in Australia con inedito vestito sportivo e tanta tecnologia sotto pelle.

Mazda CX-9 2013 all'Australian Motor Show

di Francesco Donnici

18 settembre 2012

Il crossover della Casa giapponese debutterà in Australia con inedito vestito sportivo e tanta tecnologia sotto pelle.

Mazda, in occasione dell’Australian International Motor Show 2012 che si terrà nella città di Sydney dal 19 al 28 ottobre, presenterà la nuova generazione della CX-9, crossover sportivo di grandi dimensioni, pronto a conquistare i mercati internazionali a partire dal prossimo anno.  

L’inedito SUV della Casa giapponese evolve ulteriormente il linguaggio stilistico della Mazda –  denominato Kodo – che esprime tramite le armoniose forme della vettura una vera e propria “essenza del movimento“. Esteticamente la CX-9 si distingue per le sue forme scolpite e sportive: in particolare il prominente frontale sfoggia la generosa mascherina trapezoidale del Costruttore nipponico che si sposa con i nuovi proiettori dotati di tecnologia LED. Questi ultimi si protraggono fino alle muscolose fiancate, regalando quel senso di movimento a cui avevamo accennato in precedenza.  

Se gli esterni della vettura hanno subito un’evoluzione in senso stilistico, l’abitacolo della CX-9 offre ai propri occupanti una maggiore sensazione di qualità e raffinatezza. Gli uomini della Mazda si sono concentrati in particolare sul comfort offerto dalla vettura, sviluppando una serie di sofisticati  accessori come ad esempio il nuovo sistema di infotainment, da cui è possibile gestire il dispositivo audio (dotato di CD-Mp3 e connessioni Aux e USB), il sistema di navigazione satellitare e l’innovativo dispositivo di riconoscimento vocale basato sulla Human Machine Interface (HMI), capace di rendere ancora più semplice ed intuitivo l’utilizzo delle numerose funzioni della vettura. Se il comfort offerto dalla CX-) risulta ai massimi livelli, anche la sicurezza attiva e passiva della vettura non scherza. Sull’ultima nata di Casa Mazda troviamo infatti il dispositivo Lane Departure Warning, che avvisa in caso di repentini cambi di corsia,  il dispositivo denominato High Beam, un “occhio elettronico” che aiuta a riconoscere ed a evitare situazioni di pericolo.

Meccanicamente, la CX-9 continuerà a sfruttare il potente e generoso propulsore a benzina V6 MZI da 3.7 litri, capace di sprigionare 273 CV e 366 Nm di coppia a 4.250 giri. Questo propulsore, abbinato ad un cambio manuale a sei rapporti o in alternativa ad un comodo automatico, permetterà una velocità massima superiore ai 180 km/h ed un consumo medio di carburante di circa 13l/100km.

La Mazda CX-9 verrà distribuita – a partire dal 2013 –  in un primo momento  in Australia e negli Stati Uniti e in seguito  in oltre 70 paesi sparsi in tutto il mondo.