Skoda rinuncia alle sportive low cost

Il Capo tecnico di Skoda,Eckhard Scholz, esclude un’eventuale produzione dell’accattivante concept Fabia S2000 VRS.

Skoda rinuncia alle sportive low cost

Tutto su: Skoda

di Francesco Donnici

26 settembre 2011

Il Capo tecnico di Skoda,Eckhard Scholz, esclude un’eventuale produzione dell’accattivante concept Fabia S2000 VRS.

La Casa automobilistica Skoda ha spento gli entusiasmi su un’eventuale produzione della Fabia S2000 VRS. Si tratta di un prototipo su base Fabia con carrozzeria cabriolet e prestazioni da sportiva, mostrata questa estate al Wörthersee Tour 2011, raduno ufficiale tenutosi in Austria dal 1 al 4 giugno, dove sono state esposte numerose versioni sportive e allestimenti speciali dedicati alle vetture Gruppo Volkswagen.

La conferma di questa decisione da parte del costruttore ceco è arrivata direttamente dal Capo tecnico di Skoda – Eckhard Scholz – che in un’intervista rilasciata alla stampa inglese ha dichiarato: “La creazione di vetture sportive non è nelle nostre prossime intenzioni, nel prossimo futuro Skoda preferirà puntare su vetture con volumi di vendita più alti rispetto ad automobili di nicchia”. Scholz ha inoltre ribadito l’ambizioso obiettivo del Costruttore di raddoppiare nel 2018 le vendite di quest’anno, arrivando ad una produzione di ben 1,5 milioni di vetture.

Questo non vuol dire che Skoda eliminerà la sportività dalle proprie automobili, anzi sta già studiando una versione VRS dedicata al concept MissionL, prototipo dietro cui si cela la prossima generazione della Skoda Octavia, mentre per quanto riguarda l’ammiraglia Superb, secondo il capo tecnico non è una vettura adatta ad avere una versione di tipo “racing”.