Audi A1 2011: in arrivo nuovi pacchetti di accessori

La piccola di casa Audi si rinnova con l’arrivo di tre nuovi pacchetti di accessori, caratterizzati da un migliore rapporto dotazione/prezzo.

Audi A1 2011: in arrivo nuovi pacchetti di accessori

Tutto su: Audi A1

di Simonluca Pini

15 luglio 2011

La piccola di casa Audi si rinnova con l’arrivo di tre nuovi pacchetti di accessori, caratterizzati da un migliore rapporto dotazione/prezzo.

L’Audi A1 è nata per conquistare una clientela giovane, non abituata ad acquistare auto del marchio dei Quattro Anelli a causa di dimensioni troppo generose o prezzi troppo elevati “per le proprie tasche”.

Con l’arrivo dell’Audi A1 2011, il costruttore di Ingolstadt ha introdotto a listino tre nuovi pacchetti di dotazioni – battezzati Sensor, Color e Media – in grado di soddisfare le richieste della clientela in fatto di optional e offrendo un risparmio fino al 35%.

Nello specifico il Pacchetto Sensor comprende il climatizzatore automatico, il sistema di ausilio al parcheggio, sensore luce e pioggia e parabrezza con fascia in tonalità grigia, il tutto offerto a 600 euro, con un risparmio del 35% rispetto agli optional acquistati singolarmente.

Per chi vuole la propria Audi A1 nelle tinte metalizzate o perla, l’arco del tetto in colore di contrasto, gli specchietti esterni nel colore dell’arco e le bocchette d’areazione in colore a scelta, potrà optare per il Pacchetto Color. In vendita a 950 euro per la versione Attraction e 850 euro per la versione Ambition, offre un vantaggio rispettivamente del 26& e 27%.

Se invece si punta sulla dotazione di bordo, il Pacchetto Media sarà la scelta perfetta: comprende la radio Concert, il pacchetto Connectivity, il computer di bordo e il volante multifunzionale. Ordinabile per tutte le motorizzazione ad eccezione della A1 1.4 TFSI 185 cavalli S tronic, è proposto a 950 euro per la versione Ambition con cambio manuale, 1.000 euro per Ambition con S Tronic, 1.250 euro per la versione Attraction manuale e 1.300 euro Attraction con S tronic. In questo caso il vantaggio è superiore al 22%.