Audi A1 Sportback e citycarver: novità, dotazioni e prezzi

Le nuove edizioni 2021 di segmento B premium adottano la piattaforma multimediale MIB 3 ed un affinamento nelle tecnologie di propulsione per tenere sotto controllo consumi ed emissioni.

A dieci anni esatti dal debutto della prima generazione – accolta con discreto successo dai mercati – e ad un anno dal rinnovamento di gamma (che ha fra l’altro, portato all’ingresso della “derivazione urban-crossover”), Audi annuncia l’arrivo sul mercato delle nuove edizioni “Model Year 2021” di A1 Sportback e A1 citycarver. Un aggiornamento che si rivolge essenzialmente alle dotazioni ed alle tecnologie di propulsione.

Questo, in estrema sintesi, è il “capitolato” di upgrade adottato da Audi per la propria lineup di segmento B premium A1 Sportback ed A1 citycarver: modelli che occupano una “nicchia” di mercato non nuova per Ingolstadt; tuttavia, se si analizza l’evoluzione storica delle proposte di accesso alla gamma dei Quattro Anelli, dopo le poco fortunate Audi 50 (“cugina”, a metà anni 70, della prima VW Polo e ritirata anzitempo dalla produzione a causa di un prezzo più elevato rispetto alla “baby” di Wolfsburg) e Audi A2 (coraggioso progetto di vettura da città caratterizzata da soluzioni tecniche decisamente interessanti, ma forse non pienamente comprese dalla clientela), con A1 il marchio di Ingolstadt ha dimostrato di avere intrapreso un percorso magari meno “anticonformista”, però più in linea con le esigenze degli utenti.

Le configurazioni di gamma

Audi A1 Sportback 2021

La “cinque porte” di fascia B superiore viene declinata nelle consuete cinque linee di allestimento:

  • “base”
  • Admired
  • Admired Advanced
  • S Line Edition
  • Identity Black.

Audi A1 citycarver 2021

Anche la “derivata” crossover mantiene la lineup di configurazioni con cui ha debuttato nella primavera 2020.

  • “base”
  • Admired
  • Identity Contrast.

Ecco quanto costano

Di seguito l’assortimento dei prezzi di vendita “chiavi in mano” (IVA compresa, Ipt esclusa).

Audi A1 Sportback

  • A1 Sportback 25 Tfsi 95 CV: “base” 22.200 euro; Admired 23.900 euro; Admired Advanced 24.090 euro; S Line Edition 25.675 euro; Identity Black 27.575 euro
  • A1 Sportback 25 Tfsi 95 CV S Tronic: “base” 24.050 euro; Admired 25.140 euro; Admired Advanced 25.940 euro; S Line Edition 27.525 euro; Identity Black 29.425 euro
  • A1 Sportback 30 Tfsi 110 CV: “base” 22.950 euro; Admired 24.040 euro; Admired Advanced 24.840 euro; S Line Edition 26.425 euro; Identity Black 28.325 euro
  • A1 Sportback 30 Tfsi 110 CV S Tronic: “base” 24.800 euro; Admired 25.890 euro; Admired Advanced 26.690 euro; S Line Edition 28.275 euro; Identity Black 30.175 euro
  • A1 Sportback 35 Tfsi 150 CV: “base” 27.200 euro; Admired 28.100 euro; Admired Advanced 28.850 euro; S Line Edition 30.175 euro; Identity Black 32.075 euro.

Audi A1 citycarver

  • A1 citycarver 25 Tfsi 95 CV: “base” 24.300 euro; Admired 25.200 euro
  • A1 citycarver 30 Tfsi 110 CV: “base” 25.050 euro; Admired 25.950 euro; Identity Contrast 27.150 euro
  • A1 citycarver 30 Tfsi 110 CV S Tronic: “base” 26.900 euro; Admired 27.800 euro; Identity Contrast 29.000 euro
  • A1 citycarver 35 Tfsi 150 CV: “base” 27.450 euro; Admired 28.200 euro; Identity Contrast 29.400 euro
  • A1 citycarver 35 Tfsi 150 CV S Tronic: “base” 29.300 euro; Admired 30.050 euro; Identity Contrast 31.250 euro.

Estetica immutata

L’impostazione dei rispettivi corpi vettura rimane, anche tenuto conto dell’ancora giovane età dell’attuale generazione, sostanzialmente invariata. Dunque: immagine nel complesso simpaticamente sportiva, ampia griglia anteriore nell’ormai classico disegno “single frame” – qui collocata in posizione più ribassata, pienamente in linea con la più recente impostazione stilistica Audi –, ampie prese d’aria laterali, evidenti scalfature laterali e codolini passaruota. Nel caso di A1 citycarver, calandra dal disegno che si ispira a quello dei SUV di Audi che compongono la gamma “Q”, protezioni sottoscocca, sospensioni dedicate che offrono 35 mm in più di escursione ed aumentano di 40 mm l’altezza da terra del veicolo, preumatici a spalla maggiorata.

Dotazioni multimediali: è sempre connessa

Le tecnologie di digitalizzazione scelte per l’equipaggiamento di Audi A1 Sportback e Audi A1 citycarver 2021 fanno ricorso alla piattaforma multimediale MIB 3 adottata dalle più recenti proposte del Gruppo Volkswagen. Evoluzione del precedente MIB 2+, prevede le seguenti funzioni:

  • nuove attività di navigazione
  • aggiornamento mensile delle mappe e senza alcun costo
  • possibilità di attivazione dei comandi vocali anche mediante le hotword “Hey Audi” e “Alexa” (quest’ultima formulazione deriva dal ricorso all’assistente vocale di Amazon che si basa sul cloud e viene integrato nel modulo infotainment MMI e permette all’utente di accedere alle funzionalità ed ai servizi Amazon disponibili da casa o attraverso i device abilitati).

I nuovi servizi online

Attraverso la piattaforma di connettività MIB 3, anche per la lineup Audi A1 la schermata home del display MMI touch arriva un’inedita dashboard: in questo modo, alcune operazioni di uso comune diventano più rapide, e l’interattività del sistema viene favorita. Ad esempio, le più ampie funzioni Audi Connect offrono la possibilità di ricevere informazioni dettagliate sul traffico secondo una logica non più soltanto reattiva, ma anche predittiva. La fruizione dei servizi avviene mediante una scheda SIM installata a bordo in maniera permanente. Il “pacchetto” di upgrade di Audi A1 Sportback e citycarver 2021 in materia di multimedialità comprende inoltre l’adozione di nuove prese Usb-C con funzione dati e ricarica per la riproduzione musicale da supporto portatile (come chiavette Usb o lettori MP3).

Motori: ecco le novità di engineering

Sotto il cofano, la filosofia evolutiva segue quanto messo in evidenza negli equipaggiamenti “new gen”: Audi A1 Sportback e citycarver 2021 adottano una gamma di motorizzazioni aggiornata nelle tecnologie di gestione dei cicli di combustione. All’atto pratico, ciò si concretizza nell’omologazione secondo la più recente classe di inquinamento Euro 6d-ISC-FCM (Wltp 3.0).

Questa la composizione delle varianti di motorizzazione.

  • Audi A1 1.0 (25) Tfsi: tre cilindri turbo da 95 CV
  • Audi A1 1.0 (30) Tfsi: tre cilindri turbo da 110 CV
  • Audi A1 1.5 (35) Tfsi: quattro cilindri turbo da 150 CV.

Meno consumi ed emissioni

L’omologazione Wltp 3.0, indicano i tecnici di Ingolstadt, consente ad Audi A1 Sportback ed A1 citycarver una riduzione fino al 10% di consumi ed emissioni in rapporto alla precedente generazione di unità motrici.

Ecco i valori (determinati a ciclo medio Wltp) dichiarati per ciascuna versione.

  • Audi A1 Sportback 25 Tfsi: 5,5-5,9 litri di benzina per 100 km; 126-133 g/km di CO2
  • Audi A1 Sportback 25 Tfsi S Tronic: 5,8-6,2 l/100 km; 133-140 g/km CO2
  • Audi A1 Sportback 30 Tfsi: 5,4-5,8 l/100 km; 122-131 g/km CO2
  • Audi A1 Sportback 30 Tfsi S Tronic: 5,8-6,1 l/100 km; 131-148 g/km CO2
  • Audi A1 Sportback 35 Tfsi S Tronic: 6,1-6,3 l/100 km; 138-144 g/km CO2
  • Audi A1 citycarver 25 Tfsi: 5,7-5,9 l/100 km; 129-135 g/km CO2
  • Audi A1 citycarver 30 Tfsi: 5,7-6,0 l/100 km; 128-137 g/km CO2
  • Audi A1 citycarver 30 Tfsi S Tronic: 6,2-6,5 l/100 km; 141-148 g/km CO2
  • Audi A1 citycarver 35 Tfsi: 5,9-6,5 l/100 km; 135-148 g/km CO2.
Audi A1 Sportback e A1 citycarver 2021: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini
Altri contenuti