Migliori utilitarie del segmento B: quali sono, classifica completa

Ecco un elenco completo delle migliori citycar di segmento B proposte sul mercato italiano.

Il segmento B nel settore automotive identifica quelle auto utilitarie che vantano una lunghezza che si aggira intorno ai 4 metri di lunghezza, ma che in alcuni casi può raggiungere o superare leggermente anche quota 4,20 metri. Il corpo vettura di queste auto è di tipo “due volumi” (hatchback), ovvero dotato di portellone posteriore e può vantare ter o cinque portiere dedicate all’accesso dell’abitacolo e del bagagliaio. Le utilitarie di segmento B di solito sono abbinate a motori di piccola cilindrata, anche se non mancano le varianti sportive con propulsori che possono arrivare anche a 2000 cc.

Questo tipo di auto appartengono al segmento più venduto e più vario di tutto il mercato europeo, inoltre negli ultimi tempi si è ulteriormente allargato grazie all’introduzione dei B-SUV che stanno letteralmente invadendo i mercati internazionali, ma che tratteremo in una guida realizzata ad hoc.

Le utilitarie di segmento B sono quindi delle auto versatili che riescono ad accontentare i gusti e le esigenze della clientela più disparata, sono infatti predilette dalle famiglie come dalle giovani coppie, passando anche per i single.

In questa guida cercheremo di identificare le migliori vetture appartenenti a questo segmento suddividendole in due elenchi, ovvero quelle “normali” e quelle di carattere “premium”.

Citroen C3

La Citroen C3 è nata nell’ormai lontano 2002 per sostituire la Saxo, segnando un vero pe proprio punto di svolta per la Casa francese. L’attuale generazione misura 400 cm, ha un bagagliaio di 300 litri e punta molto sulla personalizzazione, grazie ad una serie di accostamenti cromatici per esterni ed interni decisamente ampia e variegata. La gamma propulsori comprende i tre cilindri benzina PureTech da 68, 82 CV e 110 CV , mentre sul fronte dei diesel troviamo il 1.5 BlueHdi da 102, non manca infine anche una versione GPL. Prezzi da 12.800 euro.

Lancia Ypsilon

Sulla cresta dell’onda da ormai 9 lunghi anni, la seconda generazione della Lancia Ypsilon continua a riscuotere successi commerciali senza precedenti, nonostante la vettura abbia ricevuto soltanto alcuni affinamenti di dettaglio negli ultimi anni. lunga 384 centimetri e disponibile esclusivamente in versione 5 porte, la Ypsilon può contare su una variegata gamma di propulsori che prevede motorizzazioni alimentate a benzina, GPL e metano. I prezzi partono da 13.800 euro.

Renault Clio

Presente sul mercato italiano dall’ormai lontano 1990, la Renault Clio è cresciuta nel corso degli anni fino misurare 4,06 metri di lunghezza. La vettura viene proposta in versione 5 porte, può ospitare fino a 5 passeggeri e i loro bagagli stivati in un vano da 300 litri. L’offerta propulsori prevede motorizzazioni alimentate a benzina e diesel da 75 a 90 CV e una variante GPL, mentre al top di gamma si posiziona la sportivissima Clio RS con motore 1.6 litri turbo benzina da 200 CV. Prezzi da 14.450 euro. L’attuale generazione presentata nel corso del 2013 verrà sostituita da una versione tutta nuova svelata in anteprima lo scorso marzo in occasione del Salone di Ginevra.

Volkswagen Polo

La Volkswagen Polo è una delle citycar di segmento B dalla vita più lunga, considerando che la prima generazione della citycar tedesca nasce nel 1975. L’attuale sesta generazione è lunga 405 cm e viene proposta solo nella versione 5 porte, inoltre all’interno dell’abitacolo può ospitare fino a cinque passeggeri adulti e vanta un vano bagagli di ben 305 litri. La gamma propulsori comprende variante diesel e benzina, con potenze che variano da 65 a 116 CV. Prezzi da 16.650 euro.

Skoda Fabia

La Skoda Fabia, cugina della Polo, è stata recentemente rinnovata con una serie di componenti di pregio, come i gruppi ottici a LED, la possibilità di adottare cerchi da 18 pollici e l’introduzione di un sofisticato impianto di infotainment con display da 6,5 pollici. La vettura è lunga 3997 cm e vanta un bagagliaio da 330 litri, per quanto riguarda i motori viene proposta esclusivamente con unità a benzina, con potenze comprese tra i 60 e i 110 CV. Prezzi da 13.770 euro.

Toyota Yaris

Fin dal suo debutto avvenuto nel 1999, la Toyota Yaris è stata molto apprezzata dal pubblico grazie ad un’estetica moderna e a contenuti tecnologici decisamente all’avanguardia, inoltre può vantare di essere stata la prima citycar ibrida della storia. L’attuale versione è lunga 395 centimetri e vanta un bagagliaio da 286 litri, mentre la gamma propulsori comprende una versione ibrida da 101 CV e due benzina, rispettivamente da 69 e 99 CV. Prezzi da 15.200 euro

Peugeot 208

La Peugeot 208 è probabilmente il modello più recente di quelle nominata in questo articolo: si tratta di un vero e proprio modello rivoluzionario per la Casa del Leone, sia dal punto di vista estetico che da quello tecnico, considerando che la gamma della vettura porta in dote anche una versione 100% elettrica da 136 CV. Il resto dell’offerta è composta da motori diesel e benzina con potenze fino a 155 CV, mentre la lunghezza di circa 4 metri nasconde un’abitabilità per cinque persone. Prezzi da circa 15mila euro.

Ford Fiesta

Anche la Ford Fiesta porta sulle spalle il peso di un nome storico usato dalla Casa dell’Ovale blu da ben 40 anni. L’attuale generazione misura 407 cm, offre un vano bagagli da 303 litri e viene proposta in versione 3 e 5 porte. La gamma propulsori comprende unità diesel e benzina, con potenze comprese tra i 70 e i 200 CV della versione sortiva Fiesta ST. Prezzi da 15.250 euro

Citycar premium di segmento B

Audi A1 Sportback

Giunta alla seconda generazione, l’Audi A1 Sportback è il modello di accesso alla gamma della Casa dei quattro anelli e si presenta come una delle poche citycar premium di segmento B presenti sul mercato. Lunga poco meno di 4 metri, la vettura si distingue per le sue finiture lussuose e per la forte dose di tecnologia. La gamma di motorizzazioni comprende unità diesel e benzina con potenze fino a 200 Cv, mentre i prezzi di listino partono da 21.850 euro.

Mini

La storia della Mini inizia nel lontano nel 1959 in Gran Bretagna, quando nacque la piccola vettura lunga appena 3 metri, caratterizzata dalla guidabilità paragonabile a quella di un kart. Dopo vari cambi di proprietà a causa della crisi economica, Mini entra a far parte del Gruppo BMW nel 1994 e da quell’anno realizza ben 3 differenti generazioni della Mini “moderna”. Ora il listino della Mini è decisamente ampio e variegato, oltre a proporre la classica versione a tre porte, la vettura viene declinata nella variante 5 porte, in quella station denominata Mini clubman e in versione crossover (Countryman). La gamma propulsori comprende unità diesel e benzina con potenze fino a 306 CV. Prezzi da 18.150 euro.

Migliori auto del segmento B: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Intervista a Massimo Nalli, Presidente di Suzuki Italia

Altri contenuti
Offerte auto: le promozioni di ottobre 2020
Incentivi

Offerte auto: le promozioni di ottobre 2020

Un ampio panorama di iniziative promozionali e commerciali intraprese dalle Case costruttrici continua ad essere cruciale per la ripresa, mentre si attendono nuove misure pubbliche di sostegno. Ecco alcune delle proposte.