Nuova Mazda3: ispirata dall'aria

Articolo sponsorizzato

L'ergonomia e la sicurezza sono alla base del progetto della Mazda3, che vanta un abitacolo progettato secondo le più avanzate tecnologie aeronautiche

Mazda3 2014, nuove immagini ufficiali

Altre foto »

La sicurezza ha avuto un ruolo fondamentale nella progettazione della nuova Mazda3 che, oltre ad offrire efficienti motori Skyactiv e una linea frutto della ricerca stilistica Kodo design, attinge alle più sofisticate tecnologie aeronautiche per quanto riguarda la disposizione dei comandi di bordo.

Gestire la grande quantità di dati che le auto moderne mettono a disposizione del guidatore diventa sempre più difficile ed è sulla base di questa considerazione che Mazda ha lavorato sull'ergonomia. Il posto guida della Mazda3 è stato concepito alla stessa maniera di un cockpit aeronautico, con lo scopo di fornire a chi è al volante tutte le informazioni ed evitare al contempo le distrazioni.

Il costruttore giapponese ha fatto leva sul concetto di "situation awareness", cioè "consapevolezza della situazione", noto negli ambienti aeronautici. Il risultato è stato quello di dare al guidatore tutte le informazioni in arrivo dai sistemi di bordo per offrire una piena panoramica di tutto quanto attiene al veicolo e alla sua marcia, senza per questo distogliere la concentrazione dalla strada.

La nuova Mazda3 presenta infatti un'inedita interfaccia uomo-macchina composta da display e comandi progettati per favorire un'interazione immediata da parte di chi si trova al posto guida. Tutto è a portata di mano ed è disposto esattamente lì dove il conducente si aspetta di trovarlo, senza movimenti innaturali o la necessità togliere la mani dal volante.

In questo contesto appare naturale che il quadro strumenti e la plancia siano stati completamente riprogettati, assumendo una conformazione tesa a ridurre al minimo il tempo in cui il conducente stacca gli occhi dalla strada per andare a visualizzare un'informazione.

Il comando HMI (Human-Machine Interface) sulla console centrale della nuova Mazda3 integra la gestione dell'impianto audio di alta qualità Bose e del navigatore satellitare, entrambi consultabili per mezzo di uno schermo da 7 pollici touchscreen. A questi si aggiungono i comandi vocali del sistema di infotainment, con possibilità d'interazione estesa anche ai passeggeri semplicemente collegando uno smartphone o qualsiasi dispositivo mobile.

Ma la più interessante novità tecnologica della Mazda3 si chiama Active Driving Display, ovvero un sistema "Head Up Display" (anch'esso di diretta derivazione aeronautica) consistente in un piccolo pannello trasparente sistemato nella parte alta della plancia, sopra il quadro strumenti. Questa soluzione proietta a circa 1,5 metri davanti allo sguardo del conducente le informazioni relative alla velocità del veicolo, ai segnali di avvertimento sulla sicurezza e alle indicazioni del navigatore satellitare.

L'Active Driving Display fornisce solamente tre dati alla volta al fine di evitare la confusione e provvede ad aggiornare le informazioni in tempo reale dando rilevanza ai parametri più importanti che vengono visualizzati nella parte alta secondo un criterio di priorità.

A tal proposito vanno ricordati alcuni dei tanti dispositivi elettronici per la sicurezza presenti nella dotazione della nuova Mazda3, come ad esempio il regolatore di velocità con Mazda Radar Cruise Control (sensore radar MRCC), il supporto intelligente per la frenata SBS (Smart Brake Support), l'avviso per il cambio di corsia involontario Lane Departure Warning System e il sistema di monitoraggio della coda del veicolo, il Rear View Monitoring, in grado di segnalare la presenza di veicoli nei punti ciechi o di quelli che dalle corsie limitrofe stanno per avvicinarsi nei pressi della vettura.

Se vuoi aggiornamenti su MAZDA MAZDA3 inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giuseppe Cutrone | 21 maggio 2014

Altro su Mazda Mazda3

Mazda3 2017, svelata la versione europea
Anteprime

Mazda3 2017, svelata la versione europea

La Mazda3 si aggiorna con un sapiente restyling che la farcisce di tecnologia e porta in dote il G-vectoring Control.

Mazda 3 1.5 Skyactiv-D Exceed: la prova su strada
Prove su strada

Mazda 3 1.5 Skyactiv-D Exceed: la prova su strada

Consumi ridotti con il downsizing per la compatta di Hiroshima

Mazda 3 Model Year 2017, debutta in Giappone
Anteprime

Mazda 3 Model Year 2017, debutta in Giappone

In Europa la vedremo a fine 2016: nel frattempo, Mazda anticipa i contenuti tecnici della rinnovata "media" che porta in dote il GVC.