386 CV per una Golf GTI by Wimmer

Nasce all’insegna dell’understatement l’elaborazione su base Golf GTI del tuner tedesco. Pochi fronzoli fuori, ma sotto il cofano ci sono 386 CV

386 CV per una Golf GTI by Wimmer

Tutto su: Volkswagen Golf

di Francesco Giorgi

09 dicembre 2009

Nasce all’insegna dell’understatement l’elaborazione su base Golf GTI del tuner tedesco. Pochi fronzoli fuori, ma sotto il cofano ci sono 386 CV

Possono bastare 386 CV per una Golf GTI? Per il preparatoire tedesco Wimmer sembra proprio che questa sia la potenza giusta per una Golf sportiva. In questi giorni il tuner ha presentato una nuova elaborazione sul tema della sportiva di Wolfsburg e, in questo caso, la scelta è stata quella di non intervenire sull’estetica, evidentemente riuscita, ma sull’aspetto tecnico regalandole una bella dose di potenza in più.

Questa Golf GTI “riveduta e corretta” dal tuner tedesco, secondo i dati dichiarati dal preparatore, raggiungebbe 386 CV di potenza massima per una coppia di 455 Nm. L’incremento rispetto al “normale” 2 litri TFSI di serie sarebbe dunque di ben 175 CV.

La cura alla quale Wimmer ha sottoposto la Golf GTI ha riguardato, per primo, una ottimizzazione nella risposta del turbocompressore e la riprogrammazione della centralina elettronica. Il catalizzatore è stato sostituito con un elemento di tipo sportivo, il sistema di aspirazione è stato rivisto con l’adozione di nuovi collettori e valvole. Modificata anche la pompa della benzina, e adottati nuovi pistoni a biella alleggerita.[!BANNER]

Il cambio, che rimane di serie, è stato accoppiato a una frizione più robusta. Anche l‘assetto ha ricevuto la sua dose di attenzioni: ribassato, l’altezza è regolabile grazie a un kit di sospensioni coilover HR.

L‘unica concessione all’estetica arriva dall’adozione di nuovi cerchi in lega, disponibili a scelta da 18, 19 e 20 pollici. Quest’ultima misura è accoppiata a pneumatici Dunlop Sport Maxx GT 235/30 ZR 20.