Volkswagen Golf 7 by ABT: sportività ragionata

Con più cavalli e una design rivisto, la Golf 7 acquista una personalità sportiva senza eccessi.

Volkswagen Golf 7 by ABT: sportività ragionata

Tutto su: Volkswagen Golf

di Valerio Verdone

20 ottobre 2012

Con più cavalli e una design rivisto, la Golf 7 acquista una personalità sportiva senza eccessi.

La Volkswagen Golf detta legge sul mercato da generazioni, tanto che la Golf 7, esposta al recente salone di Parigi era attesa da tutti, appassionati e non. Adesso che la nuova generazione della compatta VW è approdata sul mercato non potevano mancare le elaborazioni mirate a rendere questa vettura più particolare, più performante e più trasgressiva. Una delle prime è quella di ABT, lo specialista tedesco, da sempre legato al Marchio di Wolfsburg.

La Golf 7 di ABT non è banale, ne troppo carica di appendici, ma è un’interpretazione ponderata e riuscita della vettura tedesca. L’estetica si presenta aggiornata con tanti piccoli particolari, come la parziale copertura dei gruppi ottici anteriori, la nuova griglia, lo spoiler anteriore, il rivestimento delle calotte dei retrovisori e le immancabili minigonne. Anche nella vista posteriore ci sono aggiornamenti importanti che interessano la parte bassa del cofano bagagli che adesso incorpora una sorta di presa d’aria fittizia, il diffusore e due coppie di scarichi sportivi. Non potevano mancare i cerchi in lega disponibili nelle misure di 18 e 19 pollici. Ovviamente, anche l’assetto è stato rivisto con molle degli ammortizzatori più rigide per abbassare il baricentro della vettura.

Chiaramente, c’è stato un intervento sostanziale del tuner tedesco anche sui motori che, vista la presenza del turbocompressore, possono essere modificati abbastanza agevolmente. Così il piccolo 1.2 TFSI è passato da 86 CV a 105 CV, il 1.4 TFSI da 140 CV a 165 CV, mentre per i TDI troviamo un 1.6 capace di erogare 125 CV rispetto ai 105 CV di serie, e i 2.0 in grado di trasferire sulle ruote anteriori, rispettivamente, 180 CV e 210 CV: una bella potenza rispetto ai 150 CV e 184 CV originali.

Insomma, un bel pacchetto di novità per chi non si accontenta della Golf 7 standard e vuole qualcosa in più per distinguersi e per sentirsi ancora più coinvolto nella guida. Al momento non sono stati diffusi i prezzi degli interventi, ma è chiaro che dopo la cura ABT la Golf avrà dei costi decisamente premium.