Jeep Grand Cherokee by Hennessey

Grazie alla doppia turbina la Jeep Grand Cherokee elaborata da Hennessey arriverà a 800 cavalli di potenza.

Jeep Grand Cherokee by Hennessey

di Simonluca Pini

24 dicembre 2011

Grazie alla doppia turbina la Jeep Grand Cherokee elaborata da Hennessey arriverà a 800 cavalli di potenza.

Babbo Natale non avrebbe bisogno delle renne per trainare la slitta se avesse 800 cavalli a disposizione. Inizia così il comunicato di presentazione della nuova Jeep Grand Cherokee su base SRT8 realizzata da Hennessey. Presentata in veste di rendering, la fuoristrada americana vede salire la cilindrata della motorizzazione Hemi V8 da 6.4 a 7.1 litri e si dota di una nuova doppia turbina.

Grazie all’aumento di cubatura e alle modifiche apportate, la Jeep Grand Cherokee HPE800 Twin Turbo scarica sulle quattro ruote motrici la potenza di 816 cavalli e 1115 Nm di coppia massima, contro i 471 cavalli e 630 Nm della versione di serie. L’aumento di potenza regala alla Jeep un’accelerazione capace di far impallidire una supercar del calibro della Ferrari 458 Italia. Lo scatto da 0 a 100 km/h viene coperto in soli 3.1 secondi.

L’elaborazione non ha interessato solo l’aumento di potenza. La Jeep Grand Cherokee SRT8 modificata da Hennessey presenta una nuova trasmissione rinforzata, l’impianto frenante Brembo maggiorato, nuovi cerchi in lega scomponibili e assetto sportivo. Esteticamente la fuoristrada americana è stata aggiornata con passaruota allargati, nuovo cofano motore, paraurti anteriore ridisegnato con labbro in fibra di carbonio.

Pronta ad essere consegnata nei primi 24 esemplari il prossimo anno, secondo il preparatore John Hennessey sarà il veicolo preferito per chi “vive ad Aspen o a Mosca e vuole viaggiare a tutta velocità in ogni condizioni climatica”. Prezzi a partire da 180.000 euro.