Olio motore: come scegliere quello giusto?

Controllare sempre il libretto d’uso e manutenzione per conoscerne la viscosità.

Quante volte controllate anche il livello dell'olio motore dal benzinaio? Ogni quanto tempo lo cambiate? E quale è il più adatto alla vostra auto? Rispondere a queste domande aiuta a capire di più su questo lubrificante che permette al propulsore di funzionare al meglio e che è di vitale importanza per la durata dello stesso.

Di solito, la confusione origina anche al momento dell'acquisto, quando ci si rivolge ad un venditore e non si conosce la sigla giusta che indica la viscosità dell'olio: ovvero il grado della sua densità. La viscosità è correlata alla temperatura di esercizio: infatti se l'olio è troppo denso, darà problemi alle basse temperature (ad esempio in inverno, soprattutto in fase di avviamento del motore); se invece è poco denso, in caso di temperature elevate non proteggerà sufficientemente le componenti del propulsore.  

Una volta che ci si è documentati leggendo il libretto d'uso e manutenzione della propria auto, sappiate che tutte quelle sigle sulle confezioni non fanno altro che indicare proprio la viscosità dell'olio in base ad una classificazione della SAE, acronimo di Society of Automotive Engineers. Alcuni produttori non riportano il prefisso SAE nella sigla, ma questo non cambia nulla ai fini della classificazione. 

Se in passato l'olio più utilizzato era di tipo monogrado (la cui viscosità aumentava al diminuire della temperatura), oggi la tipologia di olio motore più diffusa è quella multigrado (che mantiene inalterata la viscosità al variare della temperatura). La sigla che identifica gli oli monogrado presenta una cifra singola (ad esempio SAE 30), mentre per i multigrado sono presenti due numeri (SAE 10W-40)

Nello specifico degli oli multigrado, il primo numero si riferisce alla viscosità relativa alle basse temperature, mentre il secondo alle alte temperature (più è elevata la cifra, più l'olio rimarrà denso); se la prima cifra è seguita anche dalla lettera W, allora riguarda le temperature invernali (W sta per Winter). 

Quindi per scegliere l'olio che si adatta al meglio alle nostre esigenze potremo confrontare questi valori in base al clima prevalente nella zona in cui viviamo. Andremo a preferire un olio in cui il primo numero è più basso, se l'inverno è molto rigido, mentre sceglieremo un olio con un secondo numero più alto se in estate fa molto caldo.

Se vuoi aggiornamenti su OLIO MOTORE: COME SCEGLIERE QUELLO GIUSTO? inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Vedi anche

Eric Clapton mette in vendita la Ferrari f40

Eric Clapton mette in vendita la Ferrari f40

Il musicista ha messo in vendita l’esemplare ad un prezzo che supera il milione di euro

Mazda HCCI: dal 2018 motori senza candele

Mazda HCCI: dal 2018 motori senza candele

Il sistema HCCI che equipaggerà i futuri motori SKYACTIV a benzina permetterà di abbattere i consumi del 30%.

Paga la tassa alla motorizzazione in monete

Paga la tassa alla motorizzazione in monete

L'incredibile iniziativa di un uomo americano che si è presentato negli uffici con una carriola piena di spiccioli ammontanti a 2.987,45 dollari