Peugeot al Rally del Marocco per vincere

La squadra Peugeot è pronta per il Rally del Marocco e punta su Leob e Sainz.

Peugeot al Rally del Marocco per vincere

Tutto su: Peugeot 3008

di Valerio Verdone

05 ottobre 2017

Peugeot è pronta ad un’altra sfida dopo la tripletta alla Dakar in gennaio e la vittoria al Silk Way Rally quest’estate, si tratta del Rally del Marocco, nel quale le 3008DKR saranno condotte da due driver leggendari: Sébastien Loeb e Carlos Sainz.

Si parte oggi con una breve super-speciale nella regione di Fès che comprende 12,16 chilometri cronometrati e 42 chilometri di strada di collegamento. Questa sarà una tappa di riscaldamento per i 2 equipaggi del Team Peugeot Total, prima di iniziare la prima tappa di venerdì che, con i suoi 827 chilometri, condurrà gli equipaggi da Fès a Erfoud.

Questa competizione, fondamentale prima della Dakar, prevede un prologo e 5 tappe per 2.570 chilometri totali attraversando i più bei paesaggi del Marocco. Tra gli ostacoli più impervi ci saranno le dune di sabbia, tipiche anche della Dakar.

Queste le dichiarazioni in vista della gara rilasciate da Bruno Famin, Direttore di Peugeot Sport. “Di recente abbiamo fatto dei test molto proficui in Marocco, mettendo alla prova alcune delle nostre ultime evoluzioni per la Dakar. Anche se il regolamento non ci permette di utilizzare esattamente la stessa configurazione che adotteremo il prossimo gennaio, potremo comunque fare tesoro delle lezioni apprese in questo Rally del Marocco. Iniziamo questa gara con umiltà perché sarà difficile. In generale, nel rally-raid non bisogna dare mai nulla per scontato. Il Rally del Marocco sarà sicuramente un’esperienza molto importante per tutta la squadra e sosterrà il lancio commerciale del nuovo PEUGEOT Pick Up in un territorio strategico per il marchio PEUGEOT. L’obiettivo per questo Rally del Marocco è raccogliere il massimo delle informazioni, per completare le ultime regolazioni prima della Dakar 2018 e, per i nostri 2 equipaggi, allenarsi ancora una volta in condizioni reali di gara”.