Peugeot 3008 GT Hybrid4: caratteristiche, dotazioni e consumi

La novità ibrida plug-in di Sochaux debutterà nei prossimi mesi in Italia: è il modello di serie più potente di sempre. Sarà su strada all’inizio del 2020.

Peugeot punta i propri riflettori sullo sviluppo della lineup in chiave elettrificata: il marchio che fa capo a PSA Groupe rende infatti noto, in queste ore, l’imminente debutto di Peugeot 3008 GT Hybrid4, nuova declinazione ibrida plug-in (e caratterizzata da una notevole potenza nonché da un’adeguata capacità di autonomia in modalità 100% elettrica) dello Sport Utility di fascia media, in listino dal 2016 e, ad oggi, venduto complessivamente in più di 700.000 esemplari, oltre 60.000 dei quali in Italia.

Una novità che si inserisce appieno nel maxi programma di evoluzione “green” da parte di PSA Groupe, che – come avevano annunciato lo scorso autunno i vertici del Gruppo proprietario di Citroen, DS, Peugeot ed Opel-Vauxhall – già a partire da quest’anno contempla lo sviluppo sistematico di almeno una variante ibrida, ibrida plug-in o 100% elettrica per ogni nuovo modello, e la messa in produzione di una quindicina di novità a basse (o zero) emissioni, da allestire sulle piattaforme modulari CMP ed EMP2. Un “boost” per PSA che, secondo alcune recenti analisi (su tutte, un rapporto diffuso nelle scorse settimane da TE-Transport&Environment), arriverebbe puntuale al “giro di boa” dei mercati riguardo alla diffusione, e dunque al monte-vendite, delle auto ad alimentazione elettrificata, previsto per il 2020-2021 quando, cioè, il numero di modelli BEV, PHEV e FCEV (fuel-cell) disponibili nei listini delle Case costruttrici in Europa salirà a 176 nel 2020) ed a 214 nel 2021.

Sta per debuttare sul nostro mercato

La nuova Peugeot 3008 GT Hybrid4, comunica il management di Sochaux attraverso una nota di anteprima che ne dettaglia le caratteristiche di progetto e mette a disposizione una carrellata di immagini relative, entrerà prossimamente in fase di ordinazione in Italia, per debuttare sul mercato all’inizio del 2020. Più avanti, dunque, saranno comunicati i prezzi e gli allestimenti per il nuovo SUV ibrido ricaricabile a quattro ruote motrici (gli importi di vendita costituiranno una “voce” rilevante, in quanto funzionali all’erogazione degli Ecobonus per l’acquisto di auto ibride, ibride plug-in ed elettriche aventi emissioni di CO2 inferiori a 70 g/km; sempre che per il futuro il Governo decida di mantenere questo strumento di incentivo). Viene fin d’ora, in ogni caso, già anticipato un ulteriore arricchimento di gamma: entro la prima metà del 2020, la nuova “famiglia” Hybrid4 verrà ampliata con l’introduzione di una variante Hybrid a due ruote motrici e leggermente meno potente (225 CV) rispetto alla novità che vedremo fra pochi mesi su strada.

Configurazione alto di gamma

Come indica la denominazione di modello, la novità ibrida plug-in di Peugeot 3008 viene allestita sulla configurazione GT, ovvero la lineup di fascia alta relativamente ai contenuti di stile, agli equipaggiamenti ed alle dotazioni. Ne fanno parte, fra gli altri, i rivestimenti abitacolo in Alcantara nella nuance “Grigio Greval” abbinati ad accenti in legno di quercia invecchiato “Grey Oak”. Parallelamente all’introduzione del nuovo Hybrid4, Peugeot 3008 GT porta in dote nuovi dispositivi ADAS di ausilio attivo alla guida “ereditati” da quelli che equipaggiano la recente Peugeot 508: il Cruise Control adattivo con funzione Stop&Go abbinato al Lane Positioning Assist che mantiene il veicolo all’interno della propria corsia di marcia.

La Peugeot più potente di sempre è ibrida

Sviluppata sulla piattaforma EMP2-Efficient Modular Platform (pianale che debuttò nel 2013 per i modelli C4 Picasso e 308, e con l’attuale evoluzione idonea a costituire l’”ossatura” per la nuova lineup di versioni ibride plug-in high performance), Peugeot 3008 GT Hybrid4 viene equipaggiata con un modulo di propulsione formato da tre unità: la motorizzazione turbo benzina PureTech da 200 CV, e due motori elettrici (uno, anteriore, da 110 CV, integrato nel cambio automatico e-EAT8 ad otto rapporti; il secondo, collegato al retrotreno formato da un nuovo schema a bracci multipli che garantisce una ottimale tenuta di strada e non incide sulla capienza del vano bagagli, sviluppa 112 CV). In questo modo, Peugeot 3008 GT Hybrid4 mantiene la trazione integrale. Decisamente elevata la potenza: complessivamente, la novità ibrida ricaricabile di Sochaux eroga 300 CV, valore che rende 3008 GT Hybrid4 il modello più potente di sempre nella produzione Peugeot di serie.

Batteria, ricarica, prestazioni, consumi

L’alimentazione alle unità elettriche viene garantita da una batteria da 13,2 kWh. In base alle opzioni, comunica Peugeot, l’autonomia di marcia in modalità 100% elettrica sarà nell’ordine di 56-59 km (ciclo WLTP) con una singola carica: cifre più che sufficienti per venire incontro alle esigenze di mobilità urbana e metropolitana di tutti i giorni. Stante la notevole “cavalleria” e l’azione combinata dei due sistemi di propulsione, Peugeot 3008 GT Hybrid4 viene annunciata per un tempo di accelerazione da 0 a 100 km/h decisamente buono: 5”9. Per la ricarica della batteria, indica Peugeot, sarà sufficiente un tempo di un’ora e 45 minuti collegando la vettura ad una Wallbox a trasferimento rapido di energia (“presa” specifica da 32Ah abbinata al caricatore monofase da 7,4 kW disponibile in opzione). Sul fronte del rendimento, Peugeot annuncia valori di consumi ed emissioni particolarmente ridotti: 1,3 litri di carburante per 100 km, ed emissioni di CO2 nell’ordine di 29 g/km.

Peugeot 3008 GT Hybrid4 2019: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Peugeot 2008 1.2 PureTech GT: la prova su strada

Altri contenuti