Paura per Felipe Massa in Ungheria: resta in ospedale per precauzione

Il brasiliano della Ferrari colpito da una molla staccatasi dalla Brawn di Barrichello. Si trova all'ospedale AEK di Budapest, in condizioni stabili

Brivido, e paura, per l'incidente accusato dal pilota della Ferrari, Felipe Massa, uscito al termine della seconda manche delle prove ufficiali del Gran Premio di Ungheria. Questo a una sola settimana da un fatto analogo che è costato la vita al giovane Henry Surtees, figlio del John Campione del Mondo con la Ferrari nel 1964.

Massa ha perso il controllo della vettura dopo essersi qualificato per la terza e ultima manche delle prove ed è andato a sbattere frontalmente e violentemente contro le barriere. L'urto è stato attutito dalla numerosa serie di gomme piazzate dietro il guard rail.

Il pilota brasiliano è rimasto tuttavia diversi minuti dentro l'abitacolo della sua Ferrari prima di essere estratto e portato in ambulanza al centro medico dell'autodromo ungherese. All'inizio sembrava che i freni posteriori non funzionassero.

Secondo le prime ricostruzioni televisive dell'incidente, Massa sarebbe stato colpito alla testa da una molla, staccatasi dalla Brawn GP di Rubens Barrichello. Da quel momento, Massa non ha più reagito e la Ferrari F60 è andata dritta senza più controllo contro le barriere.

Il brasiliano della Ferrari è stato poi trasportato all'ospedale AEK di Budapest, dove attualmente si trova nel reparto di terapia intensiva. Ieri pomeriggio è arrivato cosciente ed è stato sottoposto ad un'operazione per la riduzione di una lesione alla testa. Le sue condizioni dopo la TAC di stamattina, che ha escluso danni cerebrali, restano comunque stabili. Massa ha poi ricevuto la visita dei familiari ed ha riconosciuto la moglie, ottimo segnale. Difficile però ipotizzare quando potrà ritornare in pista.

Se vuoi aggiornamenti su FERRARI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Leopoldo Canetoli | 26 luglio 2009

Altro su Ferrari

Ferrari 812 Superfast: la più potente di sempre
Anteprime

Ferrari 812 Superfast: la più potente di sempre

La nuova 12 cilindri della Casa di Maranello sfoggia un design aggressivo e a tratti retrò abbinato ad un potentissimo 12 cilindri aspirato da 800 CV.

Ferrari: una F12 tdf per Horacio Pagani
Curiosità

Ferrari: una F12 tdf per Horacio Pagani

Una Ferrari personalizzata per la collezione privata del costruttore italoargentino.

Ferrari: inediti modelli nel suo futuro
Anteprime

Ferrari: inediti modelli nel suo futuro

Secondo Marchionne ci sarebbe "un enorme terreno inesplorato". Un'affermazione che apre nuovi scenari per la gamma del prossimo futuro.