La cinese Great Wall al Motor Show 2010

I cinesi di Great Wall presenteranno al Motor Show di Bologna i modelli Voleex e Steed 5

La cinese Great Wall al Motor Show 2010

di Giuseppe Cutrone

25 novembre 2010

I cinesi di Great Wall presenteranno al Motor Show di Bologna i modelli Voleex e Steed 5

Il Motor Show di Bologna è stato scelto da Great Wall per presentare due nuovi modelli verso i quali c’è una certa curiosità. Si tratta della Voolex e della Steed 5.

Great Wall Voolex

La Great Wall Voolex è una compatta di segmento B dalla linea che non passa inosservata, con un frontale in cui si nota la vistosa griglia a bande verticali più adatta a un SUV che a una utilitaria, capace di conferire comunque una certa “aggressività” al frontale e regalare così personalità alla vettura.

Tralasciando però l’apparenza, le dimensioni non ingannano e confermano come la Vollex è un’auto nata principalmente per la città e per gli spostamenti e corto e medio raggio. Un lunghezza di 381 centimetri e una larghezza di 146 centimetri, con un passo di 246 centimetri, la fanno rientrare pienamente nei ranghi della sua categoria. Sotto il cofano sono presenti due unità a 4 cilindri, entrambe Euro 5, di 1,3 e 1,5 litri e capaci di erogare rispettivamente 92 CV con 118 Nm di coppia e 104 CV con 138 Nm di coppia.

I due motori saranno offerti anche con doppia alimentazione benzina-GPL denominata Ecodual e abbinati sia ad un cambio manuale a 5 marce che ad automatico a variazione continua CVT a 6 rapporti, disponibile tuttavia come optional. Il prezzo sarà inferiore ai 10.000 euro e comprenderà nella dotazione fino a 6 airbag.[!BANNER]

Great Wall Steed 5

La Great Wall Steed 5 si presenta invece con alcuni particolari rinnovati nella linea, introducendo però in gamma un’interessante novità costituita dal turbodiesel GW4D20 da 150 CV e 310 Nm di coppia, un diesel common rail Euro 4 disponibile con due o quattro ruote motrici e associato a un cambio manuale a 6 rapporti. Anche per la Steed 5 saranno ovviamente disponibili le versioni Ecodual e l’omologazione Autocarro.