A Riccione è tempo di “Smart times”

A Riccione sono afffluite da 22 Paesi circa 4.000 Smart per un raduno all’insegna del divertimento. Dopo 10 anni in Austria, ora tocca all’Italia.

A Riccione è tempo di "Smart times"

Tutto su: smart

di Andrea Barbieri Carones

05 agosto 2011

A Riccione sono afffluite da 22 Paesi circa 4.000 Smart per un raduno all’insegna del divertimento. Dopo 10 anni in Austria, ora tocca all’Italia.

Anche se le dimensioni  di ogni singola auto sono ridotte, 4.000 Smart per le vie di Riccione non passano inosservate. E così, sabato 6 agosto, tra bagnanti, negozi e alberghi, ci sarà la parata delle piccole vetture tedesche, guidate da automobilisti provenienti da 22 paesi che dopo 10 edizioni in Austria hanno scelto l’Italia e la Romagna per questo super meeting (da qui il nome “smart times 11“)

La community, in realtà, è già convenuta a Riccione iniziando una serie di eventi in compagnia di radio e beauty farm per Smart. Già: i proprietari delle super piccole possono infatti rimettere a posto la propria vettura grazie a “Smart meke-up“, una vara e propria spa gratuita per l’abitacolo e gli esterni.

Posteggiate nei grandi parcheggi dedicati e a controllo presso il Service Truck, le vetture tedesche si preparano a richiamare l’attenzione di questo fine settimana estivo che comprende anche “design your smart“, il concorso che permette ai proprietari di proprietari di progettare una nuova livrea del mezzo.

Il vincitore, ossia colui che secondo i giudici avrà creato il progetto più interessante, sarà premiato a Bologna in occasione del prossimo Motor Show 2011 a dicembre e potrà veder realizzata la sua proposta, direttamente sulla propria smart.