Chevrolet Volt: inizia la produzione, ma non basta

Il presidente di General Motors ha inaugurato personalmente l’avvio della produzione della Chevrolet Volt, in vendita negli USA da fine 2011.

Chevrolet Volt: inizia la produzione, ma non basta

di Francesco Donnici

02 dicembre 2010

Il presidente di General Motors ha inaugurato personalmente l’avvio della produzione della Chevrolet Volt, in vendita negli USA da fine 2011.

Dan Akerson, Presidente di General Motors, ha dato il via alla produzione della Chevrolet Volt in occasione di una cerimonia tenutasi nello stabilimento di Hamtramck a Detroit, in presenza di numerose autorità americane.

Gemella dell’ Opel Ampera, la Volt è la prima vettura elettrica ad autonomia estesa, che vanta una percorrenza di 64 km con il solo motore elettrico alimentato dalle batterie agli ioni di litio da 16-kWh e un’autonomia totale di oltre 500 km offerta dal motore-generatore elettrico.

Nonostante la produzione sia appena iniziata, sono già oltre 240.000 le richieste d’acquisto pervenute alla General Motors che riuscirà a produrre solo 10.000 unità nel 2011 e 45.000 l’anno successivo.[!BANNER]

Non è al momento prevista l’introduzione di una seconda linea di produzione nello stabilimento di Detroit dove vengono assemblate anche la Cadillac DTS e  la Buick Lucerne, ma sono previste le assunzioni di 1.000 persone, tra ingegneri e ricercatori, per sviluppare il settore dell’alimentazione elettrica.

La Chevrolet Volt sarà inizialmente distribuita in sette stati americani e da fine 2011 sbarcherà su tutto il territorio nazionale ad un prezzo di 41.000 dollari, e ai primi 4.400 possessori verrà installata in casa una colonnina di ricarica da 240 V oltre al tradizionale “caricabatteria” da 120 V.