Consumi da record per la Clio dCi Eco 2

Renault presenta la vettura meno assetata e inquinante della sua storia.
Per raggiungere l’obbiettivo sono bastati piccoli accorgimenti

Consumi da record per la Clio dCi Eco 2

di Redazione

13 gennaio 2010

Renault presenta la vettura meno assetata e inquinante della sua storia.
Per raggiungere l’obbiettivo sono bastati piccoli accorgimenti

Bastano piccoli accorgimenti per rendere straordinaria una vettura che in condizioni normali non si fa certo notare. Renault cala l’asso Clio dCi Eco 2, ovvero il modello meno assetato e inquinante nella storia del marchio. Senza particolari fronzoli, e senza squilli di campane, la compatta “ecosostenibile”  verrà presentata in anteprima quest’oggi, mercoledì 13 gennaio,  presso la rassegna espositiva di Bruxelles.

Il lavoro dei tecnici si è concentrato per ottimizzare quanto già fornito dal modello 1.5 diesel common rail, nella configurazione da 86 cavalli. Grazie a una nuova mappatura della centralina, a rapporti del cambio allungati e un liquido lubrificante che riduce viscosità e attrito tra le parti meccaniche, la compatta stacca rilevazioni da prima della classe: non ci riferiamo alle prestazioni velocistiche, in ogni caso oneste (175 Km/h di velocità massima, 12.7 secondi nel passaggio 0-100), piuttosto saltano all’occhio i soli 3.08 litri di carburante necessari per percorrere 100 chilometri. Numeri da primato, che mettono la Clio in diretta concorrenza con  la VW Polo Bluemotion e la Seat Ibiza Ecomotive.[!BANNER]

Ma le sorprese non finisco certo qui. Passando al capitolo ambiente, Renault dichiara emissioni di anidride carbonica pari a solo 98 grammi per chilometro percorso. Un risultato davvero eccellente, ottenuto grazie anche a lievi modifiche che aumentano l’efficacia aerodinamica della francese. Citiamo per esempio il labbro flessibile del paraurti anteriore, allungato di 15 millimetri. Citiamo anche la piccola appendice applicata sulla parte inferiore del retrotreno, come i copriruota di diverso disegno e i pneumatici Michelin a ridotto consumo energetico.

Disponibile in configurazione a tre e cinque porte, sul mercato l’ultima arrivata della gamma Clio è attesa per l’inizio della primavera, a prezzi invariati rispetto alla gemella convenzionale: si partirà dunque da 14.650 euro.