Citroen DS Wild Rubis Concept

Al Salone di Shanghai 2013, Citroen presenterà DS Rubis Concept, prefigurazione di crossover premium e ibrida plug-in.

Citroen DS Wild Rubis Concept

Altre foto »

Dalla DS3 alla DS4 e alla DS5, passando per la imponente Shooting brake DS Numéro 9: la famiglia DS si allarga, e questa volta fa spazio alla crossover. Si tratta della DS Wild Rubis ed è la novità pronta per l'anteprima ufficiale all'imminente Salone di Shanghai, in programma dal 21 al 29 aprile.

Una concept che, nelle intenzioni dei responsabili del Centro Stile del Double Chevron, nasce come prefigurazione della filosofia multispazio e loisirs, di carattere sportivo ed elegante e con una propria marcata personalità, applicata alla gamma DS.

>> Guarda le immagini ufficiali della Citroen DS Wild Rubis Concept

Il concetto base della DS Wild Rubis Concept segue fedelmente il carattere luxury della recente gamma DS: dunque, si tratta di una crossover destinata, una volta su strada, a un ruolo di concorrente per le più agguerrite vetture del segmento, esclusivamente made in Germany: Audi e BMW.

La vettura, sviluppata per essere equipaggiata con la tecnologia powertrain Full Hybrid Plug-in, mette in evidenza proporzioni non certo "minimal" (4,70 m di lunghezza, quasi 2 m di larghezza, 1,60 m di altezza su un "passo" di 2900 mm), comunque esatte per la sua classe da crossover alto di gamma; i cerchi da 21" (che montano un set di pneumatici da 255/40R21) e un assetto adeguato consentono alla concept una discreta altezza minima da terra, idonea per la marcia su terreni sconnessi (ma non su percorsi fuoristrada!). L'idea di "altezza" trova un ingrediente in più nella linea di cintura elevata, nella sottile finestratura laterale e nelle barre longitudinali, a effetto cromato, che attraversano il tetto e si raccordano, ai lati del portellone dal lunotto particolarmente sottile, in un motivo estetico che accentua la linea della parte posteriore.

Decisamente simile alla concept "Numéro 9" è la parte anteriore della vettura, caratterizzata dalla calandra a trapezio che incornicia la targhetta "DS". Interessante, dal punto di vista stilistico, il disegno dei gruppi ottici anteriori, anch'essi a trapezio, a tre elementi e dalla tecnologia Full Led, che formano un elemento di continuità con la calandra. Cromature a volontà nella zona posteriore: sono presenti alle cornici della fanaleria (a Led) e come modanatura al paraurti, a circondare in due feritoie orizzontali i due terminali di scarico.

Ulteriori dettagli tecnici, riguardo alla motorizzazione e al cambio, al tipo di assetto scelto e alla trasmissione, all'impostazione dell'elettronica di bordo, saranno comunicati nei prossimi giorni.

Se vuoi aggiornamenti su CITROËN inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 11 aprile 2013

Altro su Citroën

Citroen C-Zero: la prova su strada
Prove su strada

Citroen C-Zero: la prova su strada

Compatta e agile nel traffico, è perfetta per la città e i viaggia comodi in quattro adulti. L’autonomia non supera i 100 km.

Citroen: le novità al Motorshow di Bologna 2016
Anteprime

Citroen: le novità al Motorshow di Bologna 2016

Citroen sarà presente alla kermesse bolognese con le sue ultime novità affiancate dai modelli che hanno scritto la storia del marchio.

Citroen C-Elysee 2017: svelato il restyling
Anteprime

Citroen C-Elysee 2017: svelato il restyling

La berlina globale della Casa del Double Chevron si rinnova con un sapiente restyling che ne affina estetica e ne arricchisce la dotazione.