Subaru WRX Concept: il debutto a New York

Rivisitazione in chiave moderna dell’Impreza più cattiva, è la Subaru WRX Concept.

Subaru WRX Concept: il debutto a New York

Tutto su: Subaru WRX STI

di Valerio Verdone

29 marzo 2013

Rivisitazione in chiave moderna dell’Impreza più cattiva, è la Subaru WRX Concept.

La Subaru ha costruito il suo nome sui campi di gara, a suon di vittorie nel mondo dei rally, ha scritto pagine di storia memorabili insieme all’indimenticabile Colin McRae e l’Impreza, nell’inconfondibile colore blu metallizzato che contraddistingue la Casa delle Pleiadi, è diventata un’autentica icona per gli appassionati.

Al Salone di New York, la Casa giapponese ha mostrato un concept che rivisita, in chiave moderna, la sua vettura antonomasia, con tanto di riferimento alle competizioni per via di quell’inconfondibile livrea WR Blue Pearl III. Certo, rispetto all’Impreza più pepata che conosciamo l’aspetto è notevolmente più futuristico, ma gli elementi caratteristici ci sono tutti.

>> Guarda le immagini ufficiali della Subaru WRX Concept

Così, ecco che ritroviamo la carrozzeria a 4 porte, la mascherina esagonale, la presa d’aria sul cofano e i 4 scarichi che fuoriescono sotto il paraurti posteriore. Certo, questo concept, denominato WRX, con poca fantasia, è più corto, più largo e più basso e, in una parola sola, più sportivo.

Infatti, ad impreziosirlo troviamo il tetto in fibra di carbonio, i cerchi da 20 pollici con pneumatici 245/40 e le pinze dei freni colorate con uno scenografico giallo fluorescente allo stesso modo dei loghi e delle finiture dei tubi di scarico.

Ancora sconosciute le caratteristiche tecniche, quindi assoluto riservo sulla potenza del motore, ma è chiaro che avrà un’architettura [glossario:boxer] e che sarà dotato di turbocompressore. Per il momento non si conosce il futuro di questa vettura che, se andasse in produzione, potrebbe costituire un modello a se, lasciando lo storico appellativo Impreza.