MINI: il 2011 inizia con un pieno di novità

Molte le novità in vista per Mini, che ha lanciato un nuovo 2.0 diesel da 143 CV, nuove personalizzazioni e l'esclusiva MINI Clubman Hampton.

Mini Clubman Hampton

Altre foto »

Per Mini si annuncia un anno ricco di novità sia per quanto riguarda i motori che per quanto riguarda gli allestimenti di alcuni modelli. La prima di queste "nuove entrate" nell'offerta della casa inglese di proprietà di BMW è il nuovo propulsore 2.0 turbodiesel da 143 cavalli, che andrà a collocarsi al vertice della gamma della Mini Cooper SD.

Si tratta di un quattro cilindri identico al 1.6 nell'architettura ma dotato di un sistema turbo più potente, a cui si aggiungono il "Brake Energy Regeneration", in grado di recuperare l'energia cinetica in frenata, e l' "Automatic Start Stop", che si occupa di spegnere e riavviare il motore nelle soste per contenere i consumi di carburante.

Disponibile sia con trazione anteriore che con trazione integrale con la Mini Countryman, questo motore si fa notare anche per la scelta dei tecnici inglesi di dargli un "sound" particolare, quasi sportivo, che farà piacere a quanti amano sentire la "presenza" del motore quando si dà gas.

Le prestazioni dichiarate dal costruttore descrivono uno scatto da 0 a 100 km/h in 8,1 secondi e una velocità massima di 215 km/h, con consumi nel ciclo medio pari a 4,3 litri ogni 100 chilometri percorsi e un livello di emissioni di CO2 di 114 grammi per chilometro.

Riguarda invece i modelli marchiati marchiati "John Cooper Works" l'altra novità in arrivo. Si tratta del pacchetto JWC disponibile dal secondo trimestre del 2011 come optional, comprendente il regolatore di stabilità DSC e il controllo di trazione DTC, oltre al bloccaggio elettronico del differenziale EDLC e a diversi dettagli estetici che regalano alla Mini una connotazione ancora più sportiva.

Sempre dalla prossima primavera arriverà il "Tuning Kit", che metterà a disposizione delle varie Cooper S, Cooper S Clubman e Cooper S Cabrio con cambio manuale prodotte a partire da marzo 2010 una gestione elettronica del motore ottimizzata e tesa a migliorare le performance, unita a un nuovo sistema di filtri dell'aria e con prestazioni che vedono la potenza salire a 200 cavalli e la coppia massima di 250 Nm in grado di arrivare temporaneamente a 270 Nm tramite l'Overboost.

Ultima, ma non meno degna di attenzione, è la presentazione di un modello edizione limitata legata al programma di personalizzazione Mini Yours, ovvero la Mini Clubman Hampton disponibile in commercio per un anno nell'elegante livrea Reef Blue.

Se vuoi aggiornamenti su MINI MINI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giuseppe Cutrone | 04 febbraio 2011

Altro su MINI MINI

MINI Cooper Cabrio: la prova su strada
Prove su strada

MINI Cooper Cabrio: la prova su strada

Al volante della scoperta inglese si può guidare il fascino e il carisma della "piccola" sportiva, cresciuta molto rispetto al passato.

Mini Seven: nuova serie speciale al Salone di Parigi
Anteprime

Mini Seven: nuova serie speciale al Salone di Parigi

Ispirata alla storica Austin Seven del 1959, la nuova Mini Seven sarà esposta a Parigi insieme alle altre novità del marchio di Oxford.

Mini John Cooper Works Cabrio by AC Schnitzer
Tuning

Mini John Cooper Works Cabrio by AC Schnitzer

Dopo la JCW esposta all'Essen Motor Show 2015, AC Schnitzer presenta la "sorella" Cabrio di recente debutto: immagine più aggressiva e 35 CV in più.