Sotto il cofano dell’Audi RS5 ci sarà il V8 da 450 CV

Dopo le foto pubblicate stamattina, ecco arrivare dalla Ingolstadt le caratteristiche dell’attesa RS5, che monterà un V8 da 450 CV

Sotto il cofano dell'Audi RS5 ci sarà il V8 da 450 CV

di Giuseppe Cutrone

22 febbraio 2010

Dopo le foto pubblicate stamattina, ecco arrivare dalla Ingolstadt le caratteristiche dell’attesa RS5, che monterà un V8 da 450 CV

Gli appassionati Audi saranno lieti di sapere che la RS5 monterà il benzina 4.2 FSI V8 derivato dal V10 della sportiva Audi R8, un propulsore a iniezione diretta dotato di quattro alberi a camme regolabili e di diaframmi tumble del collettore di aspirazione che fornirà alla RS5 450 CV a 8.250 giri/min, con una coppia massima di 430 Nm disponibile tra i 4.000 e i 6.000 giri. Un motore in grado di spingere la RS5 fino a 250 km/h autolimitati, un limite che si potrà far alzare, richiedendolo, fino a 280 km/h, per uno scatto che porta la coupé tedesca da 0 a 100 km/h in soli 4,6 secondi.  

A fronte di tali prestazioni stupiscono i consumi. Audi dichiara infatti che il V8 è in grado di consumare solo 10,8 litri ogni 100 km, posizionandosi al di sotto dei valori dichiarati dalle dirette rivali sul mercato. 

La Audi RS5 avrà la trazione integrale permanente con differenziale centrale autobloccante, con la possibilità di trasmettere fino all’85% della coppia al posteriore e il 70% all’anteriore a seconda delle situazioni. Il cambio scelto dai tecnici tedeschi è invece l’S tronic a sette rapporti a doppia frizione e con la possibilità di funzionare totalmente in automatico o di essere comandato manualmente in modalità sequenziale tramite la leva selettrice o i bilancieri posti sul volante.

A corredo del piacere di guida c’è poi, di serie, il sistema Audi drive select, che consente al guidatore di optare tra tre diverse impostazioni che regolano la cambiata automatica, ovvero comfort, auto e dynamic. Il telaio promette una certa rigidezza in grado di assicurare ottime prestazioni, in tal senso appare utile anche la scelta di adattare molle e ammortizzatori alla potenza della vettura, con una carrozzeria ribassata di 2 cm rispetto all’Audi A5 da cui la RS5 deriva.  

L’impianto frenante si avvale di dischi autoventilanti con quelli anteriori ampi 365 millimetri e dotati di pinze di colore nero brillante con la scritta “RS”. Di serie ci sono i cerchi in lega da 19 pollici con pneumatici 265/35, ma sono disponibili, come optional, i cerchi in lega da 20 pollici che calzano gomme 275/30.[!BANNER]

Anche all’interno la RS5 si presenta con un certo tono sportivo. I sedili ergonomici con appoggiatesta integrati sono di serie e rivestiti in pelle e alcantara. Sportiva è ovviamente la strumentazione, con i quadranti neri su cui si stagliano scritte bianche e scale graduate appositamente create per questa versione. L’impostazione sportiva del modello si nota anche nel sistema d’informazione della vettura, che integra un cronometro utile per registrare i tempi dei giri in pista effettuati. Continuando nell’abitacolo, non mancano i dettagli in carbonio, mentre pedali, appoggiapiedi e i tasti del sistema di navigazione MMI sono in look alluminio, così come inserti di alluminio rendono più gradevole il battitacco dei sottoporta.  

Dedicata e specifica la lista degli optional RS Audi Exclusive, che propone i rivestimenti per i comandi in pelle scamosciata e tappetini con scritta RS5; per il vano motore è invece ordinabile il pacchetto design carbonio e per la carrozzeria sono optional i pacchetti in nero e alluminio opaco che fanno risaltare dettagli di finitura.